La cyber security abbraccia l'ambiente con l'iniziativa Sustain Hive di Libraesva e Cyber-Bee

Sta per partire il roadshow sulla cyber security organizzato da Libraesva e Cyber-Bee, che promuoverà un business etico e sostenibile. Tutti i partecipanti riceveranno un Certificato di Adozione di un'arnia rilasciato da 17tons.earth.

Sicurezza
Libraesva e Cyber-Bee, società di R1 Group, si accingono a promuovere una delle iniziative più originali del panorama hi-tech, che traccia un filo conduttore concreto fra ambiente e tecnologia con l'obiettivo di innestare un business etico e sostenibile. Il progetto si chiama Sustain Hive e materialmente consiste in un roadshow di cinque tappe sul territorio italiano, che si svilupperà fra giugno e dicembre 2021. Andrà a toccare le città principali in cui ha sede R1 Group: Milano, Genova, Roma, Napoli e Perugia. Le prime due sedi accoglieranno, in digitale o in presenza, i partecipanti dal centro nord; le altre quelli dal centro sud.

L'originalità del progetto è nel fatto che i partecipanti riceveranno in omaggio un Certificato di Adozione di un'arnia rilasciato da 17tons.earth, verranno aggiornati per un periodo di un anno sullo stato di salute delle api, sul monitoraggio dei loro alveari e avranno in ultimo la possibilità di assaggiare il miele prodotto dalle proprie api adottive.

I contenuti del roadshow saranno incentrati sulla sicurezza a tutto tondo, a partire dall'attenzione per la cyber security che è aumentata nel corso della pandemia, con la diffusione dello smart working e della didattica a distanza. Eventi che hanno accelerato la digitalizzazione e ampliato la superficie d'attacco, favorendo l'attività del cybercrime. Si analizzeranno le minacce costituite dai nuovi attacchi, i trend per il prossimo anno e ovviamente le soluzioni Libraesva proposte da Cyber-Bee.
luca gabrielli 2 Luca Gabrielli, Amministratore di Cyber-Bee

Dalla sicurezza informatica all'ambiente


Ogni aspetto di questo progetto è curato con estrema attenzione. La scelta delle api non è casuale, va ben oltre la presenza dell'ape nel nome di Cyber-Bee. L'ape è un insetto fondamentale per l'ecosistema del Pianeta, così come la sicurezza informatica è fondamentale per le aziende e per la nostra vita in generale. Quando si trova all'interno dell'alveare, l'ape dovrebbe essere in un ambiente protetto, analogamente alle informazioni aziendali, che dovrebbero essere protette quando si trovano all'interno dell'azienda. Inoltre, l'ape produce qualcosa di prezioso e unico nel suo genere: il miele. Libraesva e Cyber-Bee realizzano strumenti indispensabili per la protezione dei dati, che è il bene più importante per il business odierno.

Il percorso del roadshow valorizza le sedi di R1 Group, ma vuole essere al tempo stesso un omaggio al territorio e all'italianità delle aziende protagoniste. Non solo: la natura itinerante del roadshow richiama il nomadismo di Ovriè, la realtà italiana che è partner di 17tons e che fornisce le arnie per l'iniziativa di Libraesva e Cyber-Bee. Ovriè pratica nomadismo nelle valli delle Alpi Cozie, dando un forte esempio di tutela del territorio, in contrapposizione allo sfruttamento che si verifica in assenza di mobilità.

Il roadshow coincide inoltre con un periodo di rinascita e di positività, dovuto dall'avanzare della campagna vaccinale e dalla concreta prospettiva di un ritorno alla normalità. La pandemia ha sensibilizzato fortemente la popolazione sull'importanza della tutela dell'ambiente, l'iniziativa di Libraesva e Cyber-Bee vuole essere un messaggio ben augurante per una ripresa all'insegna dell'attenzione verso il mondo che continuerà ad ospitarci, e che merita comportamenti ecosostenibili da parte di tutti.
683 1024Antonio Serra, Sales Director Italy in Libraesva

Tecnologia trasversale fra business e ambiente


La componente tech non riguarda solo i prodotti delle aziende coinvolte. L’ulteriore impegno di Cyber-Bee e Libraesva consiste nella raccolta di dati dalle arnie in adozione per fornire un contributo alla ricerca  per la tutela delle api. Le arnie date in adozione gratuita saranno dotate di sensori BeeVS (Bee Varroa Scanner) forniti all'Associazione Apisfero che, con il supporto dell'Intelligenza Artificiale, collezioneranno i dati sulla presenza di Varroa Destructor (il più pericoloso parassita delle colonie di api), li invieranno in tempo reale in cloud, per essere elaborati e monitorati, oltre che resi fruibili ai padri e madri adottivi.

Grazie all'Intelligenza Artificiale, i sensori BeeVS possono conteggiare in circa 30 secondi la Varroa presente nel cassetto dell’arnia, con una precisione che supera l’85% e tocca il 98%. Sono prototipi di scanner ottici messi a disposizione dei soci apicoltori o tecnici apistici nel corso della stagione apistica, telecomandati mediante smartphone o computer collegati via Wi-Fi. Sono riconosciuti come una delle migliori tecnologie in campo ambientale e nel 2019 sono stati premiati dal Parlamento Europeo come migliore invenzione dell'anno a difesa delle api da miele. Il conteggio automatico della Varroa nell'apicoltura di precisione permette di intercettare i focolai all'interno dell'apiario, consentendo un intervento tempestivo a salvaguardia della salubrità delle colonie. Una tecnologia di prevenzione rispettosa e amica delle api.

Proprio l'Intelligenza Artificiale traccia un ulteriore link fra il progetto a tutela dell'ambiente e i suoi promotori. I prodotti di Libraesva proteggono le aziende dai parassiti del cyber spazio grazie all'impiego di machine learning e Intelligenza Artificiale. La stessa tecnologia protegge le api dalla Varroa. È una correlazione tra ambiente naturale e ambiente business che fa riflettere, sia sulla tecnologia che agisce parimenti da difesa in due realtà apparentemente così lontane, sia sulle minacce che, in forma differente, mettono a rischio la sopravvivenza degli ambienti. Non solo, le analogie fra queste due realtà dimostrano come, anche in ambito business, è vantaggioso replicare un modello originario che in natura funziona, e che può rivelarsi vincente. Il messaggio è quindi quello di tenere alto nel tempo l'interesse verso l'ambiente, analogamente a come bisogna tenere alta l'attenzione nel tempo verso la cybersecurity.

Da ospiti a testimonial


I partecipanti al roadshow saranno coinvolti per un periodo minimo di 12 mesi nella vita delle proprie api adottive, ma non solo. Gli organizzatori hanno voluto dare un ulteriore contributo all'ambiente scegliendo di invitare al roadshow un numero altamente selezionato di clienti e potenziali clienti, che siano interessati (oltre alle soluzioni di cybersecurity di Libraesva e Cyber-Bee) alla salute dell'ambiente, e che possano agire da testimonial presso le proprie realtà produttive. Quello a cui mirano Libraesva e Cyber-Bee è sfruttare questa occasione di business per fare formazione e informazione sull'ambiente, così che l'iniziativa ambientalista si propaghi ad altre aziende e coinvolga un numero sempre crescente di persone.

Il Certificato di Adozione di 17tons non è quindi un semplice "gadget", quanto piuttosto un incentivo e la richiesta di impegno a lungo termine per la tutela dell'ambiente, così com'è necessario un impegno a lungo termine nella cyber security. I testimonial che avranno l'onore di adottare un'arnia da qui a fine anno saranno in tutto 75, circa 10-15 persone per ciascuna tappa del roadshow. Le aziende promotrici valuteranno la risposta dei clienti in questa fase pilota del progetto per stabilirne poi l'estensione in futuro, nell'ambito di un percorso di crescita sia per il business sia per le iniziative a tutela dell'ambiente.
ovrie adozioni

R1 Group, una storia green che viene da lontano


Il percorso green di R1 Group ha preso il via ben prima dell'iniziativa oggetto di questo articolo. L'azienda ha provveduto da tempo a eliminare le bottigliette d'acqua in plastica da tutti i distributori. Ogni sede del Gruppo dispone di distributori di acqua, che i dipendenti usano per riempire borracce riutilizzabili fabbricate in materiali non inquinanti. Inoltre, da oltre tre anni tutta la stampa è realizzata su carta riciclata e non vengono più prodotti biglietti da visita cartacei. In tutti gli uffici è attiva la raccolta differenziata, e vengono organizzati incontri periodici di formazione sul tema ambientale.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Speciale

eCommerce e nuovi scenari

Calendario Tutto

Giu 29
F5 Adaptive Applications Series - Intelligence & Adaptive Application Security
Giu 29
AVM: La ripartenza digitale è un volano per la crescita delle aziende?

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori