Logo ImpresaCity.it

GFI Software, backup in formato Pmi

Le operazioni di copia e recupero dei dati di tutta l'azienda raccolte in un unico processo sono gestite da un'interfaccia Web, mentre l'impiego dello standard di compressione agevola la fase di ripristino.

Autore: Redazione ImpresaCity

Tutto il backup raccolto in un unico processo valido per tutte le unità in rete. Per le Pmi, grazie alla soluzione GFI Software, ora questo è possibile, con ripercussioni immediate sui risparmi di tempo nelle operazioni di copia, ripristino e configurazione dei sistemi.
GFI Backup 2010 – Business Edition è stato infatti progettato pensando di poter garantire che il processo di copia dei dati sia affidabile, efficiente, veloce e facile da gestire. Il software  offre funzionalità di backup, ripristino e sincronizzazione per tutti i server di file, Web, Microsoft SQL e altri.
Attraverso una configurazione point-and-click guidata da un wizard, l'applicazione, assicura GFI Software, viene installata in pochi minuti e le operazioni di backup definite con semplicità.  
A differenza delle  soluzioni di backup tradizionali, dove è necessario un componente aggiuntivo per configurare, gestire e monitorare le attività, GFI Backup permette infatti di centralizzare tutte le operazioni – compreso il monitoraggio di stato – attraverso un'unica interfaccia amministrativa Web-based.  
Inoltre, in fase di compressione e archiviazione, il software sfrutta il formato file standard Zip64, consentendo il ripristino dei dati anche nel caso il software non fosse installato sulla macchina o sul dispositivo necessario per il recupero. Questa funzionalità si distingue da  altre soluzioni che invece utilizzano formati di compressione proprietari, utili a vincolare il ciente a un determinato prodotto,  perché non è indispensabile l'installazione della soluzione per recuperare i dati dal backup. 
Pubblicato il: 20/04/2010

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud