Logo ImpresaCity.it

SWsoft si chiamerà Parallels

Il cambiamento dal 2008. Intanto sono già previsti nuovi prodotti. La versione 4.0 del software per la virtualizzazione basato su Virtuozzo, una soluzione hypervisor lato server verso fine anno 2008, e importanti aggiornamenti per quanto riguarda Parallels Desktop e Parallels Workstation.

Autore: Pmi

A partire dal 2008 SWsoft,  fornitore di software per la virtualizzazione e l'automazione, prenderà il nome di  "Parallels", come  denominazione sociale. Optimized Computing invece è la vision societaria che la vede impegnata nel fornire agli utenti finali, alle aziende e ai service provider il più ampio portfolio di software multipiattaforma per la virtualizzazione e l'automazione.
Elemento fondamentale della vision è la Parallels Open Platform - una overlay platform che racchiude virtualizzazione desktop e server oltre ad asset per la system e business automation insieme a un crescente sistema di partner solution destinati a differenti sistemi di utilizzo (on-premise, hosted e SaaS).  "Questa è la prima di una serie di mosse che aiuteranno i nostri clienti e partner a concretizzare i benefici di ciò che noi chiamiamo Optimized Computing", ha detto Serguei Beloussov, Ceo di SWsoft. "Ciò significa potenziare i sistemi Windows, Linux, Mac, x86 e ia64 con virtualizzazione basata su hypervisor, virtualizzazione basata su container e con una suite di soluzioni complementari per l'automazione."
Per rendere concreta la vision la società presenterà diversi prodotti nel corso del 2008. Tra questi: la versione 4.0 del software per la virtualizzazione basato su Virtuozzo, una soluzione hypervisor lato server verso fine anno, e importanti aggiornamenti per quanto riguarda Parallels Desktop e Parallels Workstation.  E ancora: nuovi software per la gestione della virtualizzazione che saranno in grado di gestire non solo Virtuozzo e Parallels ma anche note tecnologie di virtualizzazione di terze parti in un'unica soluzione flessibile. 
Pubblicato il: 18/12/2007

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione