Logo ImpresaCity.it

Realtà aumentata, un mercato soprattutto aziendale

Idc prevede che le vendite di caschi passeranno da 10 a 100 milioni di unità fra il 2016 e il 2021.

Autore: Redazione ImpresaCity

La realtà aumentata è destinata a diventare un mercato privilegiato per il mondo aziendale, mentre i consumatori sceglieranno in maniera pressoché esclusiva (oltre l’80%) la realtà virtuale.
La stima arriva da Idc e si riferisce a un periodo esteso fino al 2021. Entro quell'anno, le vendite di caschi rappresenteranno complessivamente 100 milioni di unità, contro i 10 milioni venduti nel 2016. La crescita annuale avrà dunque un ritmo ponderato del 57,5%.
Se questa è la realtà delle cose, la realtà virtuale sembra destinata ad avere uno sviluppo di breve periodo più consistente, mentre le applicazioni aziendali di realtà aumentata si concentrano più che altro nella fase pilota. Tuttavia, nel medio termine, le imprese dovrebbero comprendere meglio il potenziale della realtà aumentata e trarre le dovute riflessioni.
Idc osserva come l’Ar sia destinata ad avere un impatto più importante perché le esperienze possono essere fruite anche attraverso strumenti mobili, senza dover necessariamente ricorrere a ingombranti caschi. Apple, Google e Microsoft propongono le loro rispettive piattaforme di realtà aumentata e la tecnologia promette di offrire casi di utilizzo interessanti per diverse industrie, dalla formazione alla produzione industriale, passando per le attività di manutenzione.
Pubblicato il: 26/06/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione