I genitori navigano troppo e i figli protestano

I genitori navigano troppo e i figli protestano

Da uno studio dell’Osservatorio sui minori emerge come gli adolescenti italiani ritengano eccessivo il tempo che i genitori passano su internet: per il 67% degli intervistati gli adulti dedicano alla navigazione in media 4 al giorno.

di: Redazione ImpresaCity del 11/08/2009 12:00

 
Genitori che passano troppo tempo su internet, dedicando poca attenzione ai figli che da trascurati si lamentano. Un'evidenza che deriva dall'osservazione dei dati dell’Osservatorio sui minori, condotto su un campione di 500 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni.
Non solo preoccupazioni di sociologi e psicologi sull’influsso negativo delle nuove tecnologie sui giovani, ma anche un occhio di attenzione sugli adulti, soggetti anch'essi al richiamo di internet. 
Il 67% degli intervistati ha dichiarato che i propri genitori passano in media 4 ore al giorno navigando sul web.
Sono i padri a mostrare un eccessivo interesse per internet (per il 56% dei ragazzi), mentre le madri  per il 19% o entrambi  per il 25%.
L’attività di navigazione degli adulti viene svolta separatamente dal resto della famiglia: il 48% dei figli dichiara che il genitore utilizza un Pc diverso da quello “familiare”, il 51% mette in evidenza che l’attività viene svolta in zone appartate dell’abitazione.
Il 36% dei ragazzi non conosce i siti visitati dai genitori, mentre per il 33% si tratta prevalentemente di social network; il 16% ha il dubbio che si tratti di siti proibiti, mentre il 15% attribuisce l’interesse ad una passione per i videogiochi online.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

...continua