Logo ImpresaCity.it

Arbor Networks e Alcatel Lucent contro i cyberattacchi

Alcatel-Lucent e Arbor Networks inaugurano un laboratorio di test per aiutare i provider di servizi di comunicazione a neutralizzare i cyber attacchi.

Autore: Redazione ImpresaCity

Arbor Networks e Alcatel-Lucent hanno annunciato l'inaugurazione di un nuovo POC (Proof of Concept) Laboratory a Singapore nel quale i provider di servizi di comunicazione potranno collaudare le tecnologie destinate a contrastare gli attacchi DDoS (Distributed Denial-of-Service).  
Già qualche mese fa Arbor Networks e Alcatel-Lucent avevano annunciato l'integrazione del software per la mitigazione DDoS Arbor Threat Management System (TMS) all'interno della gamma di Service Router (SR) Alcatel-Lucent 7750 al fine di aiutare i provider di servizi di comunicazione a proteggersi dalla crescente minaccia degli attacchi DDoS assicurando l'integrità delle loro reti e dei loro servizi cloud.
Integrando il software Arbor TMS nei router IP Alcatel-Lucent – ovunque essi siano situati all'interno di una rete – gli attacchi possono essere rilevati e affrontati al perimetro del cloud, quindi più vicino al punto di attacco, secondo un approccio che si rivela assai più efficace e meno costoso.  
Oltre a rendere reti e servizi degli operatori decisamente più robusti, questa nuova soluzione permette loro di offrire un servizio basato sul cloud per individuare e mitigare gli effetti degli attacchi DDoS sulle reti dei loro clienti aziendali. Questa rappresenta anche una nuova opportunità di business per gli operatori, che possono così offrire un servizio alle molte aziende che non dispongono al proprio interno risorse e competenze per fronteggiare direttamente queste minacce.
Gli operatori possono fornire un servizio cloud di ‘rimozione’ degli attacchi DDoS attraverso la medesima piattaforma che eroga i servizi VPN (Virtual Private Network) e i servizi Internet business a fronte di un minimo investimento supplementare.  
Il nuovo POC Laboratory offre ai clienti la possibilità di assistere a dimostrazioni dal vivo di questa tecnologia integrata e di compiere test su vari attacchi e tecniche DDoS, per capire meglio le tecnologie e le best practice necessarie a mitigare gli attacchi DDoS.
Pubblicato il: 05/10/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione