Viterbo: 4,5 mln di euro per favorire la tutela del Made in Italy

Viterbo: 4,5 mln di euro per favorire la tutela del Made in Italy

Le domande di agevolazione devoino essere presentate a Unioncamere a partire dal 4 settembre 2012, e sino all'esaurimento delle risorse disponibili.

di: Redazione ImpresaCity del 02/08/2012 08:50

 
Al via le agevolazioni rivolte a micro, piccole e medie imprese per la registrazione dei marchi a livello comunitario e internazionale, predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la lotta alla contraffazione, Ufficio italiano brevetti e marchi – con la collaborazione di Unioncamere.
L'importo dell'agevolazione può variare dai 4mila ai 6mila euro per ciascuna domanda di marchio depositata e a copertura dell'80% o 90% delle spese ammissibili sostenute tra la  data di pubblicazione del bando (G.U. n. 105 del 7 maggio 2012) e la data di presentazione della domanda, in funzione dei Paesi designati per la registrazione. L'impresa può presentare più domande di registrazione di marchi e le agevolazioni non potranno superare, in questo caso, 15mila euro per impresa.
"La registrazione del marchio – spiega Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – rientra tra i beni immateriali di cui un'impresa è in possesso e su cui poggia competitività e patrimonio commerciale. Proteggere il proprio investimento tutelando il marchio e depositando brevetti, è un passaggio indispensabile, soprattutto in questo momento economico, in cui la qualità del prodotto, garantita dalla riconducibilità al Made in Italy, è un sicuro strumento di lavoro".
Le risorse complessivamente a disposizione per le agevolazioni in favore delle imprese sono pari a 4,5 milioni di euro e saranno assegnate con procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.
Tutte le info per i finanziamenti sono disponibili sul sito della Camera di Commercio di Viterbo.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Come superare il gap tecnologico

    La necessità della trasformazione del data centre per soddisfare le future necessità del business. Il commento di Ian Dixon, VP di Colt Services

  • La risposta di ATM

    la Risposta di ATM in relazione all'articolo. "ATM, i pagamenti elettronici non funzionano", pubblicato il 2 settembre su Impresa City

  • ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

    Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo

  • Analizzare la sicurezza per difendersi dagli attacchi

    Quasi tutte le reti aziendali sono colpite periodicamente da attacchi di malintenzionati che si muovono nell'ombra continuando a sviluppare un crescente arsenale di minacce.

  • Le ambizioni di Rhel 7

    Gianni Anguilletti, country manager di Red Hat Italia, commenta alcuni aspetti legati al rilascio del nuovo sistema operativo.

...continua