Viterbo: 4,5 mln di euro per favorire la tutela del Made in Italy

Viterbo: 4,5 mln di euro per favorire la tutela del Made in Italy

Le domande di agevolazione devoino essere presentate a Unioncamere a partire dal 4 settembre 2012, e sino all'esaurimento delle risorse disponibili.

di: Redazione ImpresaCity del 02/08/2012 08:50

 
Al via le agevolazioni rivolte a micro, piccole e medie imprese per la registrazione dei marchi a livello comunitario e internazionale, predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la lotta alla contraffazione, Ufficio italiano brevetti e marchi – con la collaborazione di Unioncamere.
L'importo dell'agevolazione può variare dai 4mila ai 6mila euro per ciascuna domanda di marchio depositata e a copertura dell'80% o 90% delle spese ammissibili sostenute tra la  data di pubblicazione del bando (G.U. n. 105 del 7 maggio 2012) e la data di presentazione della domanda, in funzione dei Paesi designati per la registrazione. L'impresa può presentare più domande di registrazione di marchi e le agevolazioni non potranno superare, in questo caso, 15mila euro per impresa.
"La registrazione del marchio – spiega Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – rientra tra i beni immateriali di cui un'impresa è in possesso e su cui poggia competitività e patrimonio commerciale. Proteggere il proprio investimento tutelando il marchio e depositando brevetti, è un passaggio indispensabile, soprattutto in questo momento economico, in cui la qualità del prodotto, garantita dalla riconducibilità al Made in Italy, è un sicuro strumento di lavoro".
Le risorse complessivamente a disposizione per le agevolazioni in favore delle imprese sono pari a 4,5 milioni di euro e saranno assegnate con procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.
Tutte le info per i finanziamenti sono disponibili sul sito della Camera di Commercio di Viterbo.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

  • Bash Bag, una minaccia reale?

    Il commento di Jan Valcke, Presidente e COO di VASCO Data Security, sulla nuova vulnerabilità informatica denominata Bash Bug

  • * Alibaba, perché sì e perché no

    L'opinione Stefan Schmidt, vice president product strategy di Hybris, partner di Sap, sui rischi associati all'e-commerce di Alibaba

  • App native o Web App?

    La critica di Christian Heilmann, Principal Developer Evangelist di Mozilla, nei confronti delle app native

  • Come mettere a punto un piano per la compliance

    Come pianificare l'adeguamento dei sistemi informativi per conformarsi alle nuove normative. Intervento di Elizabeth Maxwell, Technical Director di Compuware

  • Bitcoin e valute crittografiche

    Rischi e minacce legate all'utilizzo delle criptovalute. L'opinione di Ivan Straniero, Territory Manager, Italy & SE Europe Arbor Networks

...continua