Logo ImpresaCity.it

Amazon AWS sfida MySQL con Aurora

Disponibilità generale per l’engine open di database Amazon Aurora

Redazione ImpresaCity

Amazon Web Services, piattaforma di cloud computing di Amazon.com, annuncia che Amazon Aurora, motore di database compatibile con MySQL che unisce la velocità e la disponibilità di database commerciali di fascia alta con la semplicità e la competitività dei database open source, è disponibile per tutti i clienti.

I database commerciali offrono alte prestazioni ma comportano alti costi e complessità. Viceversa i database open source sono economici e facili da gestire ma spesso non sono affidabili e non raggiungono le prestazioni di quelli commerciali. Amazon Aurora è un motore di database che offre i vantaggi di entrambe le scelte: prestazioni, disponibilità e costi contenuti.
amazon-aurora2.jpg

Una nota aziendale segnala come, più di un migliaio di clienti AWS, tra cui aziende globali e startup, hanno già potuto vedere in anteprima come Amazon Aurora sia in grado di fornire prestazioni fino a cinque volte migliori rispetto al tipico database MySQL, migliore disponibilità rispetto ai database commerciali, migliore sicurezza, scalabilità e disponibilità - il tutto a un decimo del costo.

Amazon aveva annunciato per la prima volta Aurora nel novembre scorso, utilizzando, adattandola, la interfaccia di MySQL , ma mettendola al servizio delle proprie riscoperse di back end in cloud per ottenere prestazioni più elevate.

Amazon Aurora replica automaticamente i dati su diverse Availability Zone e fa un backup continuo su Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), studiato apposta per garantire una durabilità del 99.999999999% senza impattare sulle prestazioni.

Amazon Aurora è appositamente studiato per offrire più del 99.99% di disponibilità ed è in grado di riconoscere e recuperare automaticamente (in meno di 60 secondi) i principali guasti che possono avvenire in un database senza fare crash recovery e senza la necessità di ricostruire la cache del database. Amazon Aurora monitora in continuazione lo stato delle istanze e se identifica un problema, sostituisce automaticamente l’istanza danneggiata con un duplicato senza perdere alcun dato.

 

 
Pubblicato il: 30/07/2015

Tag:

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce