Logo ImpresaCity.it

Telecom Italia e Microsoft lanciano "Prospettiva Impresa" per digitalizzare le Pmi attraverso la nuvola

Le due aziende portano l'Ict alle Pmi per accelerare la digitalizzazione del Paese. Lo fanno utilizzando la nuvola e passando dai partner attraverso il modello B2B2B.

Barbara Torresani

"Prospettiva Impresa" è il progetto alla base della partnership strategica siglata oggi da Telecom Italia e Microsoft Italia per favorire lo sviluppo digitale delle piccole e medie imprese italiane, che fa leva sulla tecnologia fornita in modalità cloud computing.
I due attori di riferimento metteranno a disposizione la propria proposizione di offerta – da una parte Telecom con le componenti infrastrutturali e di piattaforma per il cloud, dall'altra Microsoft con un bouquet di soluzioni softwareattraverso il paradigma del cloud computing, che, per le sue caratteristiche di flessibilità, pagamento a consumo e scalabilità è in grado di fare breccia su una tipologia di aziende come le Pmi che hanno difficoltà a sostenere gli ingenti investimenti richiesti per dotarsi della tecnologia ICT. Il tutto al fine di innescare un circolo virtuoso che favorisca la crescita e lo sviluppo del Paese.
Telecom Italia metterà in campo l'offerta di cloud computing Nuvola Italiana che si avvale di una dotazione infrastrutturale composta da sette data center nazionali e le reti di connettività, e che prevede soluzioni  specifiche per ogni target. In particolare, nell'ambito di Impresa  Semplice, il portafoglio d'offerta dedicato alle Pmi, ha sviluppato la  linea di servizi cloud Ospit@ che permette di supportare sistemi operativi, piattaforme e software applicativi sviluppati da terzi.  
Da parte sua Microsmicrosoft-telcom-italia-lanciano--1.jpgoft porterà nella Nuvola di Telecom Italia la gran parte della sua proposizione: da Windows Server 8, alle tecnologie di collaboration, al database Sql Server al Crm e a tutto Office 365.
Commentano così l'iniziativa i due amministratori delegati delle società: "E' un'alleanza strategica che ci vede coinvolti da tempo. Di recente siamo stati proprio a Seattle alla sede di Microsoft per definire al meglio l'accordo, che poggia sulla tecnologia ma prevede anche un coinvolgimento delle reti di vendita, programmi di formazione e training congiunto. L'obiettivo è quello di dare impulso alla diffusione della tecnologia IT utilizzando i nuovi paradigmi tecnologici quali il cloud computing che, in un momento in cui l'accesso ai capitali per le Pmi non è per nulla semplice, danno la possibilità di trasformare i grandi investimenti di capitali in canoni, in modo scalabile rispetto alle specifiche esigenze", afferma Marco Patuano, Amminstratore Delegato di Telecom Italia. microsoft-telcom-italia-lanciano--2.jpg
Gli fa eco Pietro Scott Jovane, Presidente e Amministratore Delegato di Microsoft Italia:"Oggi è un giorno importante per le due aziende: è la sintesi di un lavoro fatto insieme che ci vede coinvolti su progetti comuni in diversi ambiti. Prospettiva Impresa ha una connotazione tutta italiana. È il progetto di due aziende con grande expertise e capillarità sul territorio, che portano tecnologie innovative fino ad oggi ad appannaggio delle grandi imprese a realtà Pmi attraverso il cloud computing, facendo leva sulla rete di partner locali".
Ed è proprio il ruolo dei partner a rappresentare un punto centrale.
"Per essere una partnership di successo deve coinvolgere coloro che lavorano a stretto contatto con le Pmi. Sono i circa 30 mila fiduciari che gestiscono i sistemi informativi delle Pmi italiane. Realtà a cui gli imprenditori delle aziende demandano le decisioni relative alla tecnologia, soggetti che determinano gli acquisti delle Pmi. Affinché questi soggetti non diventino fattore di attrito ma elemento fluidificante l'adozione della tecnologia cloud, lo scorso anno Telecom ha lanciato l'iniziativa IT IS – Information Technology Impresa Semplice, il canale specializzato nell'offerta di soluzioni IT per le Pmi, che raccoglie questo bacino di fiduciari dell'IT, società di consulenza, sistemisti e software house che già lavorano a diretto contatto delle Pmi e ne conoscono perfettamente le dinamiche", spiega Pietro Labriola, a capo della divisione Business di Telecom Italia.
Prospettiva Impresa si avvarrà quindi di una selezione di partner specializzati su tecnologie Microsoft e su quelle di Telecom Italia che entreranno a fare parte di IT IS.
In una prima fase saranno coinvolti 300 partner, quelli già pronti su entrambe le offerte; poi si procederà con un altro gruppo di partner, che saranno oggetto di traning gratuiti forniti dalle due società per arrivare a un gruppo di potenziali player ad oggi non ancora partner né di Telecom Italia né di Microsoft.
Il modello che ne deriva è quello B2B2B secondo il quale il cliente finale potrà scegliere di continuare a rivolgersi al fiduciario per la fornitura di tecnologia e i relativi pagamenti. In questo modo Telecom fatturerà all'intermediario che, a sua volta, fatturerà al cliente.
Secondo le due aziende la  forza dell'accordo sta nel fatto di combinare le peculiarità di due attori leader nei settori di riferimento capaci di offrire servizi evoluti e non interrompibili che dall'IT arrivano al trasporto: "Attraverso questa partnership abiliteremo una catena del valore nuova. Oltre a rendere disponibile l'infrastruttura tecnologica alle Pmi garantiremo un servizio  end to end con Sla elevati" sottolinea Fabio Fregi, resposabile della divisione Enterprise e Partner di Microsoft. 


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 04/04/2012

Tag:

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito