Logo ImpresaCity.it

Ibm dà il via al cloud computing con Smart Business

È pronta una combinazione di servizi e prodotti “cloud” integrati per facilitare ai clienti l’utilizzo delle risorse IT. Il portafoglio di offerte aiuta i clienti a standardizzare i servizi IT e di business per tipologia di lavoro e funzione.

Autore: Redazione ImpresaCity

Quasi due anni di ricerche e centinaia di incarichi dai clienti hanno portato Ibm ha dar forma al portafoglio cloud, denominato Ibm Smart Business
La combinazione di servizi e prodotti  è stata sviluppata nell’ottica di aiutare i clienti a trasformare processi di business complessi in servizi semplici. Smart Business è in grado di far ciò attraverso una tecnologia di automazione e self-service, che copre le fasi di sviluppo e test del software, gestione del desktop e dei dispositivi, collaborazione all’interno e tra diversi gruppi di lavoro.
Si tratta di offerte destinate ad aiutare i clienti a gestire tipologie di attività totalmente nuove e l’enorme carico di dati con cui si confronteranno i data center.
Attraverso Smart Business Ibm vuole affiancare le aziende a sfruttare al meglio ciò che offre il cloud computing, come nuovo modello di consumo e distribuzione per i servizi IT e di business, in modo sicuro, affidabile. 
Sono tre le modalità con cui il portfoglio Smart Business permette di implementare il modello cloud: servizi standardizzati IBM Smart Business che operano sul Cloud Ibm; servizi cloud privati Smart Business dietro il firewall creato da Ibm (gestito da Ibm o dal cliente); sistemi Ibm Cloud burst ottimizzati per i clienti che desiderano costruire il proprio cloud attraverso sistemi di hardware e software preintegrati. Tutte e tre le modalità comprendono il sistema di gestione servizi Ibm, che funge da sistema di controllo per l’IT, in grado di automatizzare il self-service, il provisioning e il monitoraggio, oltre a gestire l’accesso e la sicurezza del cloud, e  poggia su 10 miliardi di dollari di investimenti, effettuati negli ultimi cinque anni, nelle tecnologie di controllo e automazione.
Le prime offerte sono ottimizzate per due aree: sviluppo/test e desktop virtualizzati.  
I servizi di cloud privato Ibm Smart Business per lo sviluppo e i test, nonché per i desktop virtuali sono già disponibili, mentre Ibm CloudBurst si aggiungerà a WebSphere CloudBurst nella famiglia di sistemi preintegrati disponibili a partire da oggi 19 giugno 2009.
Altri annunci seguiranno nel 2009, mentre Ibm continuerà ad aiutare i clienti ad aumentare l’efficienza attraverso il modello cloud per carico di lavoro.


Pubblicato il: 19/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

2018 Sonicwall Cyber Threat Report

speciali

I tanti volti della sicurezza