Logo ImpresaCity.it

Ferrara: Internazionalizzazione, 6 milioni di euro per le imprese

Tra le spese finanziabili c'è l'allestimento degli stand, l'acquisto di servizi di interpretariato, le spese di trasporto a destinazione.

Autore: Redazione ImpresaCity

6 milioni di euro per progetti di penetrazione sui mercati internazionali e la partecipazione alle più importanti manifestazioni fieristiche del mondo. E' quanto stanzia la Regione Emilia-Romagna a favore delle imprese per progetti di internazionalizzazione con le risorse del Por Fesr 2014-2020 dedicate alla competitività del tessuto produttivo.
Europa, Cina e Stati Uniti i Paesi più ricercati dalle imprese ferraresi, che, nel 2016 - sottolinea la Camera di commercio di Ferrara – si sono viste finanziare dall’Ente di Largo Castello 66 programmi di investimento, di cui il 33% al di fuori dell’Unione Europea, l’apertura di 5 uffici di rappresentanza   e la sottoscrizione di 12 i rapporti di collaborazione commerciale.
“Su 400 nostre imprese che esportano – ha sottolineato Paolo Govoni, presidente della Camera di commercio di Ferrara - solo 80 lo fanno in maniera prevalente e costante. Ferrara ha un ulteriore potenziale costituito da più di 300 imprese che potrebbero già operare oltre confine ma che hanno timore ad affrontare i mercati esteri. Il sistema Italia deve però attrezzarsi concretamente per mettere in atto una strategia integrata di tutti i soggetti conivolti nelle politiche di supporto alle imprese per l’internazionalizzazione. Non è possibile ad esempio – ha concluso Govoni – che quelle imprese che stanno tirando la volata sui mercati internazionali, sopportino un peso delle imposte sui profitti lordi pari al 48% contro il 26% di quelle tedesche e spagnole”.
Il 27 aprile gli imprenditori ferraresi chiederanno alla Regione di supportare, in particolare, le spese per la locazione di spazi espositivi, l'allestimento degli stand, l'acquisto di servizi di interpretariato, le spese di trasporto a destinazione, assicurazione e movimentazione di materiali e prodotti destinati all’esposizione fieristica, la realizzazione di materiale di comunicazione aziendale da esibire o distribuire in fiera come brochure, cataloghi, filmati o presentazioni aziendali e inserzioni pubblicitarie. Così come la possibilità di promuovere i propri prodotti e servizi mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero, l'organizzazione di matchmaking tra imprese le manifestazioni fieristiche e studi di fattibilità per il presidio su nuovi mercati internazionali.
Per maggiori informazioni: ufficio Marketing internazionale della Camera di commercio (tel. 0532/783812-817; e-mail: estero@fe.camcom.it).
Pubblicato il: 11/04/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?