Logo ImpresaCity.it

Fisco: nel 2016 accelerazione da primato nell’utilizzo dei servizi online

Locazioni online +60%, dichiarazione precompilata+43%,Civis quasi 1 mlndi utenti serviti. Più di 3milioni gli appuntamenti prenotati sul sito dell’Agenzia in meno di 3 anni.

Autore: Redazione ImpresaCity

L’Agenzia accelera anche nel 2016 sui servizi online. Gli ultimi dati, infatti, confermano un trend di utilizzo in costante crescita come dimostrano i contratti di locazione, rispetto ai quali il ricorso alla nuova procedura online, RLI Web ha fatto registrare un progressivo aumento, tanto che rispetto al totale dei contratti registrati in ufficio, nel 2016 l’utilizzo del canale Fisconline si attesta ad oltre il 60%. Un vero successo della procedura RLI Web, l’utilizzo del canale online è passato dal 33% del 2013 al 60% del 2016.
Non è quindi casuale il contestuale affermarsi, sempre di più evidente, della stessa “dichiarazione precompilata”. Al riguardo, sono circa 2 milioni i contribuenti che nel 2016 l’hanno utilizzata, mentre erano stati 1,4 milioni nel 2015, un balzo in avanti pari al 43 %, anno su anno.
La rincorsa verso i primati dell’online ha interessato anche Civis. L’utilizzo del canale di assistenza telematica Civis, infatti, si è ulteriormente consolidato offrendo anche nuovi servizi. In pratica, nel 2016 oltre 900 mila contribuenti hanno chiesto e ricevuto assistenza su cartelle di pagamento, comunicazioni e rettifica F24. Per le sole rettifiche del modello F24 la percentuale di utilizzo del canale Civis supera il 90% del totale delle richieste di rettifica.
Molto utilizzato anche il servizio web ticket (elimina code online), disponibile all’interno della piattaforma mobile dell’ Agenzia e già presente in una sezione dedicata sul sito internet, www.agenziaentrate.gov.it.
Il servizio è stato realizzato in forma semplificata rispetto a quello presente sul sito grazie all’uso di mappe interattive per la scelta dell’ufficio e consente di prenotare un biglietto eliminacode presso un Ufficio territoriale, da utilizzare nello stesso giorno, limitatamente ai servizi e alle disponibilità impostate dagli uffici. I contribuenti potranno presentarsi in ufficio esibendo il ticket tramite il display del dispositivo o potranno ristampare il biglietto accedendo all’eliminacode come già previsto. Inoltre è stata sviluppata una nuova funzionalità, ad hoc per i dispositivi mobili, che permette di visualizzare lo stato della coda dell’ufficio di interesse, esattamente come se ci si trovasse di fronte al display di sala. Tale opzione risulta vantaggiosa in caso di lunghe attese, in quanto consente agli utenti di visualizzare sul proprio smartphone l’approssimarsi del proprio turno.
Sempre sulla prenotazione online degli appuntamenti, i dati sugli accessi al sito internet delle Entrate confermano l’elevato appeal del servizio. Infatti, i “visitatori unici” , che nel periodo gennaio 2014-novembre 2016, hanno letto e visualizzato la sezione del sito internet delle Entrate dedicata alle prenotazioni degli appuntamenti, sono stati quasi 4 milioni, e di questi più di 3 milioni hanno poi finalizzato e optato per la scelta di avvalersi del servizio. Un successo quindi, sancito anche dal web che, al medesimo tempo, certifica il consolidarsi di questo servizio dato che nel 2014, 2015 e 2016, in quest’ultimo caso fino al mese di novembre, i cittadini che hanno visualizzato la pagina web della prenotazione appuntamenti sono stati rispettivamente, 1.003.743, 1.602.836 e 1.244.148.
Pubblicato il: 03/01/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?