Var Group: meno incertezza e più competitività per le imprese

Autore: Redazione ImpresaCity

"È inutile nasconderlo: in Italia siamo più indietro in termini di adozione dell’IT a consumo rispetto ad altri Paesi. Ma con il passare del tempo non se ne potrà più fare a meno. Così come ci siamo abituati alla 'servitizzazione' dei contenuti consumer, come serie tv e brani musicali, anche nel business la modalità as a service diventerà sempre più diffusa, spiega Marcello Cimbro, Brand Manager HPE di Var Group. E proprio l'incertezza di questi mesi, unita alla costante evoluzione tecnologica, va a favore dell'IT a consumo.

"Viviamo in un periodo di forte evoluzione e imprevedibilità - sottolinea Cimbro - e fare previsioni sul futuro è sempre più difficile. Così aumentano i rischi di sovrastimare o sottostimare il dimensionamento dell’infrastruttura IT. Inoltre bisogna stare al passo con la tecnologia e non lo si può fare cambiando ogni anno l’infrastruttura. Bisogna anche innovare e trovare nuove tecnologie in grado di cambiare i processi aziendali, ma in azienda le persone più vicine alla tecnologia sono impegnate nella gestione di device e data center".

Adottare modelli as-a-Service permette di avere la flessibilità che serve ad affrontare questo scenario complesso. Pagando l’effettivo utilizzo delle risorse IT e sollevando l’information technology aziendale dal peso della gestione, quest’ultimo si può dedicare alla gestione di attività più necessarie al core business. Il team IT diventa sempre più un team di innovation manager - sottolinea Cimbro. È un cambio di approccio che non riguarda solo l’IT ma tocca diversi processi aziendali. E come dimostra la storia, i primi ad adottare soluzioni innovative acquisiscono un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza".
contatori