ACS Data Systems: la strada dell'as-a-Service è aperta

Autore: Redazione ImpresaCity

Le aziende italiane? Hanno già iniziato a comprendere i benefici del modello as-a-Service, perché li hanno sperimentati con alcune prime applicazioni. È il parere di ACS Data Systems, secondo cui "le imprese del nostro territorio hanno la chiara consapevolezza che i vantaggi dell’IT a consumo sono evidenti", spiega Giancarlo Gobbo, Area Manager Veneto della società. Le aziende sono partite dai primi casi d'uso - "in particolare in ambito archiviazione di dati non strutturati - sottolinea Gobbo - che possono essere facilmente gestiti nella loro crescita esponenziale con soluzioni di backup erogate come servizio" - e ora sono pronte ad andare ben oltre.

È un percorso di evoluzione in cui le aziende chiedono anche l'impegno dei loro partner tecnologici. "In prospettiva il mercato delle imprese recepirà in maniera sempre più consistente le modalità di erogazione a consumo - sottolinea Gobbo - richiedendo ai propri partner tecnologici skill sempre più elevati". Bisogna quindi prepararsi per "essere pronti a rispondere concretamente alle loro esigenze di crescita, sicurezza e flessibilità aziendale".

ACS segue già da tempo questo percorso, proponendo soluzioni as-a-Service in diversi ambiti, dal Private Cloud a tutto tondo alla sicurezza informatica, con servizi di Managed Firewall e Managed Workplace. "Senza dimenticare il backup dei dati aziendali e di applicativi come Microsoft 365 - ricorda Gobbo - che hanno sempre maggiore rilevanza, soprattutto adesso, con il nuovo concetto di lavoro agile".
contatori