Logo ImpresaCity.it

Red Hat, i modelli predittivi arrivano nella Business Automation

La nuova release delle soluzioni Process Automation introduce nuove funzionalità AI per la modellazione predittiva di decisioni e aggiunge il supporto per lo sviluppo micro-frontend

Redazione Impresacity

Con la nuova versione delle soluzioni Process Automation, Red Hat introduce nuove funzionalità di artificial intelligence (AI) applicata per la modellazione predittiva di decisioni e il supporto per lo sviluppo di business applications basate su processi e decisioni con architetture micro-frontend

Red Hat Process Automation è una gamma di prodotti progettati per automatizzare le decisioni e i processi di business abilitando una più stretta collaborazione tra team IT e business, semplificando l’identificazione e applicazione di policy e procedure di business, automatizzando le business operation e misurando i risultati delle attività in ambienti eterogenei: fisici, virtuali, mobili e cloud. 

Più in dettaglio, con la più recente release di Red Hat Process Automation, che è già disponibile ai clienti tramite il Red Hat Customer Portal, è per esempio possibile importare ed eseguire modelli predittivi espressi in Predictive Model Markup Language (PMML), lo standard per l’integrazione e scambio di informazioni tra le piattaforme di machine learning (ML) in cui i modelli predittivi vengono creati e formati, e le applicazioni di decision management che si avvalgono di tali modelli per automatizzare le regole per determinati esiti di business. 

La fiducia è fondamentale nel modo in cui oggi si fa business. Con sistemi intelligenti e automatici che sempre più svolgono le attività customer-facing, l’esigenza di visibilità nel come e perché questo sistemi prendono decisioni è più importante che mai”, commenta Mike Piech, vice president and general manager, Middleware di Red Hat. “Red Hat Process Automation permette ai client di combinare modelli predittivi e decisionali standards-based non solo per ottenere maggiori efficienza, agilità e intelligence dalle loro applicazioni process-centriche, but ma anche trasparenza per un AI più comprensibile”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 13/11/2019

Speciali

Speciale

Stampa gestita: il Printing è sempre più servizio

Speciali

Check Point Experience 2019