Logo ImpresaCity.it

Reuters: anche Tech Data nel mirino delle private equity

Apollo Global Management avrebbe presentato un'offerta per l'acquisizione di Tech Data, valutata circa 5 miliardi di dollari

Si può sempre puntare sulle società di private equity per movimentare un po' il mercato IT. Di recente c'è stata l'acquisizione di Sophos da parte di Thoma Bravo. Ora Reuters riporta alcune indiscrezioni secondo cui Tech Data sarebbe nel mirino di Apollo Global Management. Quest'ultima sarebbe già pronta a investire quasi cinque miliardi di dollari per la sua acquisizione.

Secondo le fonti di Reuters, Apollo Global Management avrebbe presentato un'offerta di circa 130 dollari per azione Tech Data. Un premio di circa il 17 percento rispetto alla quotazione di chiusura di martedì scorso. La notizia ha avuto un effetto positivo per la quotazione, che dai 111 dollari circa appunto di martedì oggi ha aperto a 123 dollari e in queste ore viaggia intorno ai 127.

Non una buona notizia, se le indiscrezioni di Reuters sono vere. Perché con le azioni Tech Data a questi valori la spinta alla vendita è minima. Gli analisti facevano comunque già notare che il titolo Tech Data resta costantemente su valori elevati. Si ritiene infatti che i prodotti del distributore siano sempre di interesse per clienti di ogni dimensione e per vari ambiti verticali.

Reuters ricorda che le indiscrezioni raccolte possono comunque non concretizzarsi. E, prevedibilmente, non sono state confermate né da Tech Data né da Apollo. Che, peraltro, non è nuova a tentativi di acquisizione nel settore della distribuzione. Nel 2018 tentò senza successo di acquisire Ingram Micro, presentando un'offerta da 7,5 miliardi di dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 16/10/2019

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola