Logo ImpresaCity.it

Milano: 360mila euro per le start up innovative

Con “Fabriq Quarto 2019” il Comune di Milano rende disponibili 360mila euro per sviluppare imprese innovative tra Quarto Oggiaro, Bovisa, Comasina, Niguarda e Affori.

Redazione Impresacity

Candidare un progetto di innovazione da sviluppare in alcuni quartieri non centrali della città. Scadrà il prossimo 14 ottobre il termine ultimo per partecipare a “Fabriq Quarto 2019 – Innovazioni di quartiere”, il bando ideato dal Comune di Milano che mette a disposizione 360mila euro a favore di otto nuovi progetti di innovazione che migliorino la vita dei quartieri di Quarto Oggiaro, Villa Pizzone, Bovisa, Bovisasca, Comasina, Niguarda, Affori, Bruzzano e Dergano: realtà caratterizzate da problemi di fragilità sociale ma anche dalla presenza di importanti infrastrutture pubbliche (ospedali, università etc.) che possono rappresentare lo spunto per interessanti opportunità per le neo-imprese.
“In questi anni, grazie all'azione di FabriQ, siano riusciti a far crescere oltre 60 startup che si sono inserite nel mercato grazie alle proprie idee, servizi e prodotti innovativi capaci di far coincidere crescita economica con i bisogni sociali dei territori in cui si insediano - dichiara l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani -. Con questi nuovi fondi l’Amministrazione si dimostra ancora una volta al fianco dei giovani che cercano una possibilità per la propria crescita professionale coniugando imprenditorialità e sostenibilità sociale e ambientale”.
Attraverso il bando “Fabriq Quarto 2019” le imprese selezionate potranno accedere ad un contributo fino ad un massimo di 35mila euro per coprire il 50% dei costi di realizzazione del progetto secondo una logica di coinvestimento “un Euro pubblico per ogni Euro privato”.
Il contributo potrà salire fino a 45.500 euro se i progetti riusciranno a raggiungere una serie di obiettivi di impatto sociale definiti dal Comune di Milano. 
Gli ambiti di intervento sono i più vari, servizi alla persona, ambiente, manifattura 4.0, economia circolare e Smart city. Tutti i progetti d’impresa dovranno avere un alto tasso di innovazione oltre a generare un impatto sociale dimostrabile sul quartiere (migliorandone la vivibilità e la qualità dei servizi) oltre a impegnarsi a proseguire le proprie attività sul territorio anche dopo la fine del periodo finanziato. 
Al bando possono partecipare tutte le imprese costituite da massimo 5 anni ma anche quelle che si impegnano a costituirsi in soggetto giuridico dopo aver passato la selezione. L’invito a sperimentare è esteso anche alle imprese provenienti dall’estero, fatta salva la necessità per tutte queste realtà di essere registrate presso la Camera di Commercio di Milano ed avere una sede operativa nel territorio cittadino.
Tutte le informazioni per accedere ai contributi di “Fabriq Quarto – Innovazioni di quartiere” sono disponibili on line anche sul sito WWW.FABRIQ.EU.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 27/08/2019

Tag:

Speciali

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Speciali

La sanità alla prova della trasformazione digitale