Logo ImpresaCity.it

C’è un po’ di Italia nelle nuove soluzioni di videoconferenza di Avaya

L’all-in-one Avaya IX Collaboration Unit è stato sviluppato interamente dal team italiano R&D di Ancona e intende soddisfare la crescente esigenza delle aziende di tecnologie di collaboration per le sale riunioni piccole

Redazione Impresacity

Avaya amplia l’offerta di sistemi di video conferenza per la collaboration con una nuova offerta progettata per le sale riunioni di piccole dimensioni, contraddistinta dal nuovo branding Avaya IX, che sta per "Intelligent eXperiences", e formata da Huddle, videocamere in grado di realizzare video di alta qualità con un investimento ragionevole, e soprattutto da Collaboration Unit, una soluzione di collaborazione aperta "all-in-one" di nuova generazione.

L’idea è quella di soddisfare la crescente esigenza delle aziende di dotare di tecnologie di collaboration i piccoli spazi per riunioni, spesso sovraffollati e per questo definiti huddle room, rendendo complessivamente più confortevole l'esperienza utente. Va in questa direzione anche la possibilità offerta da Avaya, inizialmente solo negli Stati Uniti, di “spostare” le sale meeting in cloud, grazie a un modello di abbonamento mensile "Huddle as a Service", o Device as a Service.

Più in dettaglio, Avaya IX Collaboration Unit è il primo dispositivo di collaborazione all-in-one che porta tutti i vantaggi del cloud in spazi ridotti e con modalità adatte ad aziende di tutte le dimensioni: non richiede connessione a un computer portatile, con vantaggi in termini di facilità di avvio, affidabilità e qualità sempre elevata e costante. La soluzione si colloca sulla parte superiore dello schermo video, dispone di microfoni integrati e offre un ampio campo visivo, caratteristica importante per l’utilizzo in spazi ridotti che, in genere, non sono particolarmente profondi ma possono essere molto ampi. La nuova soluzione Avaya consente anche la condivisione in modalità wireless di contenuti presenti in dispositivi mobile intelligenti, e fornisce integrazione con piattaforme UC, interoperabilità con infrastrutture video basate su standard, oltre a consentire agli utenti di eseguire e condividere le applicazioni preferite basate su cloud.

“Avaya IX Collaboration Unit, sviluppato interamente dal team italiano R&D Avaya di Ancona, unisce alle prestazioni richieste a un sistema Unified Communication di gruppo la flessibilità, versatilità e integrabilità richieste a un sistema cloud centrico. Un sistema in grado di supportare più applicazioni e interagire facilmente con i partecipanti ai meeting”. Basato sul sistema operativo Android, Avaya IX Collaboration Unit CU360 si presenta come un sistema totalmente integrato, facile da usare e installare, mantenendo però i requisiti di sicurezza, gestione, configurazione richiesti oggi”, ha sottolineato Claudio Panini, R&D Director di Avaya Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 13/03/2019

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy