Logo ImpresaCity.it

Le imprese europee premiano le nuove tecnologie

Le aziende europee scelgono le tecnologie emergenti più delle imprese nordamericane. Merito anche del GDPR.

L'innovazione e la digitalizzazione hanno preso piede soprattutto nelle aziende nordamericane, con gli europei a inseguire? È un luogo comune che non corrisponde più alla realtà dei fatti, secondo uno studio che Spiceworks ha pubblicato di recente. Per alcune tecnologie emergenti, come l'intelligenza artificiale e blockchain, i tassi di adozione europei sono persino il doppio di quelli statunitensi.

A favorire in modo marcato questa maggiore propensione verso l'innovazione è stata, secondo Spiceworks, l'entrata in vigore del GDPR. Di fronte al rischio di pesanti multe per una gestione inadeguata dei dati aziendali, le imprese hanno provveduto a rivedere i loro processi e contestualmente ad adottare soluzioni più evolute di protezione e sicurezza. In molti casi questo obbligo ha rappresentato anche - positivamente - l'occasione per valutare l'introduzione in azienda di nuove tecnologie.

Il campione di aziende europee analizzato da Spiceworks ha indicato che i tassi di adozione delle principali tecnologie innovative sono tutti abbastanza interessanti. In particolare spicca una diffusione del 35 percento per l'automazione IT, tecnologia che viene inoltre considerata come quella che nel prossimo futuro avrà il maggiore impatto sul business aziendale.

technology trends spiceworks 1
Sempre secondo le citazioni del campione, le altre tecnologie innovative più diffuse nelle aziende europee sono WiFi gigabit (32 percento di citazioni), IoT (26 percento), infrastrutture convergenti (19 percento), container ed edge computing (18 percento), serverless computing (17 percento), AI e blockchain (13 percento).

Si tratta peraltro di percentuali in forte evoluzione. Da qui al 2020 questa classifica delle tecnologie per diffusione non cambierà come ordine, ma le percentuali sono tutte destinate almeno a raddoppiare e, per quelle più contenute, anche triplicare.

Dato che la "benzina" per l'innovazione è stata portata dal GDPR, è prevedibile che alcune tecnologie dedicate alla cyber security e alla protezione dei dati abbiano raggiunto percentuali di diffusione rilevanti. Il campione ha messo in particolare evidenza le soluzioni anti-ransomware (41 percento di citazioni), l'autenticazione hardware-based (38 percento) e i sistemi di breach detection (36 percento).

technology trends spiceworks 2 sec
La propensione all'innovazione anche in campo sicurezza si vede nelle percentuali di adozione previste per il 2020 di alcune classi di soluzioni avanzate. Come quelle per la sicurezza IoT, stimate al 48 percento tra le aziende europee e al 29 tra le nordamericane, o quelle di protezione collegate alla intelligenza artificiale (43 percento in Europa, 25 in Nordamerica).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 06/11/2018

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito