Con la partecipazione di

  • Michele Naldini
    Cloud Sales Specialist Italy, Red Hat

  • Luca Gabella
    Emea Business Development Manager per l’Edge Computing e l’IoT , Red Hat

  • Edoardo Bellocchi
    Giornalista, G11 Media

Da sempre parte integrante della strategia di cloud ibrido di Red Hat, l'Edge computing è sinonimo di interoperabilità e coerenza. L’obiettivo di fondo è quello di fornire un'esperienza di sviluppo e gestione delle piattaforme “at scale”, in base agli obiettivi di business e tecnologici dei diversi settori verticali.

Una soluzione edge deve essere in grado di ospitare qualsiasi carico di lavoro su qualsiasi footprint, che sia public cloud, private cloud, virtualizzazione o bare metal, in qualsiasi scenario, dai data center centralizzati fino al cosiddetto “far edge”, in modo da avvicinare il più possibile i carichi di lavoro sul posto.

Iscriviti al Webinar
Per soddisfare le esigenze di vari use case, una soluzione di edge computing dovrebbe supportare carichi di lavoro basati su tecnologie eterogenee: macchine virtuali (VM), container, nodi bare metal, istanze cloud in grado di gestire carichi di lavoro tradizionali e innovativi come per esempio l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning oppure l’integrazione tra IT e Operations Technology.

Nel corso del webinar, verrà illustrato come Red Hat può supportare le sfide legate all’adozione dell’edge computing in scenari di deployment su scala industriale. Verranno presentati alcuni casi di successo realizzati in ambiti Industry 4.0, Energy & Utilities, Automotive, Transportation e Smart Infrastructure, per conto di clienti italiani ed europei.

Iscriviti al Webinar

Agenda

  • Perché l’Edge Computing è fondamentale nel viaggio verso la Digital Transformation
  • L’importanza dell’Open Source nei progetti Edge
  • Cosa può fare Red Hat per l’Edge
  • Dai data center centralizzati al “Far Edge”: ci pensa Red Hat
  • Alcuni casi concreti in diversi ambiti verticali

Iscriviti al Webinar
contatori