Data

19 Maggio 2020
Dalle ore 11:00 alle ore 12:00

Con la partecipazione di

Andrea Muzzi: Technical Manager at F-Secure Corporation
Marco Maria Lorusso: Giornalista, Tech Blogger, Editor G11 Media.


Non chiamatelo smart working…

Chiamatelo come la più grande fase di telelavoro di massa

Chiamatelo come la più grande e pericolosa fase di utilizzo simultaneo di smartphone, notebook, tablet personali per lavorare, accedere a erp, gestionali, backup, storage aziendali collegandosi a reti domestiche, wifi spesso improvvisati e fuori controllo.


Riguarda il Webinar


In un Paese in cui il cyber crime cresceva di oltre il 90% nel 2019, con il phishing completamente fuori controllo oltre il 100%, l’emergenza sanitaria ha scatenato le organizzazioni criminali.
La fuga, a casa, ha avviato una pioggia di attacchi telematici senza precedenti per intensità e, ovviamente, efficacia.
Conti correnti, bonus Inps, Pec, bonifici bancari… la fantasia si spreca ma il cuore, il centro di gravità, il ventre molle degli attacchi restano invece sempre e comunque gli end point.


Riguarda il Webinar

  • Si può studiare una vera exit strategy dal più grande allarme digitale di sempre?
  • Quali sono i sistemi di attacco e truffa che stanno mettendo KO il telelavoro?
  • Quali sono i danni più gravi e i casi reali più recenti? Cosa fare in caso di attacco?
  • Quali gli errori da evitare e quali invece le mosse da fare, subito?
  • Nella fase 2 dell’emergenza lo smart working diventerà ancora più decisivo solo se sicuro… ma come ripartire?


Riguarda il Webinar

contatori