Data

26 Maggio 2020
Dalle ore 11:00 alle ore 12:00

Con la partecipazione di

Marco Fanuli, Security Engineer Team Leader, Check Point Software Technologies Italia
Marco Ceccon, Advisory Practice Manager, Lutech
Barbara Torresani, Giornalista di G11Media

Oggi il cloud computing è una realtà: modello di fruizione dell’IT destinato a diventare il paradigma di riferimento dell’IT moderna. Molte analisi di mercato evidenziano come le organizzazioni stiano adottando il cloud computing a ritmo crescente e veloce, riconoscendone la capacità di abilitare maggior efficienza, migliore scalabilità e migliore agilità.

Uno scenario densamente digitale, al cui centro ci sono i dati, petrolio dell’era moderna, in cui la sicurezza continua a rappresentare un elemento nevralgico di estrema importanza. E mentre i fornitori di servizi cloud pubblici come Amazon Web Services (AWS), Microsoft Azure e Google Cloud Platform (GCP) estendono i servizi di sicurezza per proteggere le loro piattaforme cloud in continua evoluzione, ai clienti va la responsabilità della protezione dei loro dati all'interno di questi ambienti cloud.

Riguarda il Webinar


Di fronte all’aumento crescente dell’utilizzo dei servizi cloud e il conseguente incremento degli attacchi informatici ai dati e alle risorse in-cloud è quindi necessario ripensare alla protezione dei dati, dotandosi di strumenti in grado di garantire l’automazione della sicurezza e della conformità in qualsiasi ambiente cloud. Diventa fondamentale poter avere una visibilità completa nonché il pieno controllo del proprio livello di sicurezza, per ridurre al minimo la superficie di attacco e proteggersi da vulnerabilità, furto di identità e perdita di dati in-cloud.

Riguarda il Webinar


CloudGuard Dome9
La risposta innovativa a una strategia completa di Cloud Security è CloudGuard Dome9, una piattaforma in grado di proteggere le distribuzioni multi-cloud su Amazon Web Services, Microsoft Azure e Google Cloud.

Nello specifico, la soluzione è in grado di offrire piena visibilità sulla protezione degli ambienti cloud, rilevare errori di configurazione, modellare e applicare policy di riferimento, proteggere da attacchi e minacce interne, fornire informazioni sulla sicurezza degli ambienti cloud relative al rilevamento delle intrusioni, sempre nel totale rispetto dei requisitivi normativi e di compliance.

Riguarda il Webinar


Quattro pilastri tecnologici
In sintesi, le principali aree funzionali del servizio:
  • Security Operation: visualizzazione degli asset, valutazione della posizione di sicurezza, correzione di configurazioni errate, rafforzamento della sicurezza
  • Protezione delle identità privilegiate: protezione da credenziali compromesse e furto di identità, utilizzando le funzionalità IAM native di un cloud
  • Compliance e governance: gestione del ciclo di vita della compliance di standard come PCI DSS, passando dall'aggregazione e valutazione automatizzata dei dati alla fase di remediation e reportistica dei dati
  • Cloud Security Intelligence: il tutto grazie a CloudGuard Logic.ic, tecnologia di intelligence di sicurezza cloud-native per il rilevamento delle intrusioni nel cloud, la visualizzazione del traffico di rete, l’analisi delle attività dell’utente

Riguarda il Webinar

contatori