Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Il confine tra le reti IT e quelle OT (Operational Technology), che controllano le apparecchiature in infrastrutture critiche quali gli impianti industriali, si sta facemdo sempre più labile. Questo impone una nuova visione della sicurezza di rete, che tenga conto delle specificità di entrambi i tipi di reti e le gestisca in maniera integrata.

Scarica i PDF

Un approccio di sicurezza per la protezione delle reti IT e OT convergenti

Le reti OT (Operational Technology), che controllano le apparecchiature in infrastrutture critiche quali utenze e catene di montaggio, sono state tradizionalmente mantenute separate dalle reti IT (Information Technology), che controllano i dati in tutte le organizzazioni. Negli ultimi anni, importanti innovazioni nel settore IT, come l’intelligenza artificiale (IA) e l’analisi dei big data, promettono miglioramenti anche per le reti OT. Di conseguenza, l’integrazione delle reti OT e IT è in rapida accelerazione, portando a un’espansione della superficie di attacco digitale ed esponendo le reti OT agli attacchi provenienti dalle reti IT. Le violazioni delle reti OT sono ora eventi comuni. Per contrastare gli attacchi e ridurre al minimo i rischi per tale reti, è necessario porre in atto cinque best practice: 1) aumentare la visibilità della rete, 2) segmentare le reti, 3) analizzare il traffico per individuare le minacce, 4) applicare regole di gestione di identità e accessi e 5) proteggere gli accessi via cavo e wireless. Queste misure consentono di stabilire solide fondamenta per migliorare la strategia di sicurezza delle reti OT.


Per scaricare il file PDF compila il Modulo qui sotto in tutte le sue parti:



I campi contrassegnati con sono obbligatori
contatori