Logo ImpresaCity.it

Smart working e coronavirus: le risorse gratuite per lavorare online

I servizi digitali offerti per lo smart working nelle zone rosse da coronavirus si estendono anche nelle aree "estese" definite dal Governo

Redazione Impresacity

Articolo aggiornato

Il lavoro ai tempi del coronavirus. O meglio lo smart working, visto che in queste settimane molte imprese si sono accorte della sua utilità. I consigli su come lavorare bene da casa ormai si sprecano. Ma le aziende e i professionisti hanno un problema in più. Se non hanno mai considerato l'opzione telelavoro, quali servizi possono mettere in piedi velocemente? E magari senza spendere troppo? Una esigenza crescente, visto che le limitazioni alla mobilità non diminuiranno a breve.

Il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione aveva già avviato una iniziativa di "solidarietà digitale". Era destinata alle zone rosse in cui si cercava di limitare la diffusione del coronavirus. Ora, con modalità ancora in via di definizione, si stanno estendendo a tutte le Province interessate dal decreto dello scorso 8 marzo. L'iniziativa prevede l'offerta gratuita di alcuni servizi collegati allo smart working. E anche di altro tipo, destinati però ai cittadini in generale. L'elenco dei servizi è in continuo aumento, quindi consigliamo di consultarlo per verificare, oltre a quanto segnaliamo qui, la presenza di eventuali servizi di interesse. 

La pagina principale dell'iniziativa Solidarietà Digitale è a questo link.

Come accennato, le offerte erano collegate alla definizione delle zone rosse. Ora MID e AGID stanno cercando, caso per caso, di capire come "aggiornare quanto prima le modalità di accesso ai servizi e alle soluzioni innovative messe da loro a disposizione". L'indicazione implicita è che i servizi saranno estesi a tutte le zone "soggette a restrizioni per le misure di emergenza sanitaria a contrasto della diffusione del coronavirus (SARS-CoV-2)".

teleconferenza

Servizi di smart working

La parte probabilmente più interessante del pacchetto di solidarietà digitale riguarda l'attivazione gratuita di piattaforme di smart working. Per le aree soggette a limitazioni degli spostamenti causa coronavirus e Covid-19, ci sono varie offerte.
Connexia mette a disposizione per due settimane l’uso gratuito della piattaforma di smart working Webex. Al termine, se non verrà prorogato... amici come prima: non ci sarà alcun obbligo o costo per l'utente.
Cisco Italia e IBM hanno fatto lo stesso, sempre ovviamente per WebEx. L'offerta prevede una attivazione immediata per i liberi professionisti. Le aziende devono invece effettuare, con Cisco, una analisi preventiva della loro situazione.
Microsoft mette a disposizione alcune agevolazioni gratuite collegate a Microsoft Teams, la sua piattaforma di collaborazione e produttività. Anche ha chi non ha già licenze Office 365.

Servizi di connettività

Eolo offriva un mese di connettività Internet gratuita ai clienti che risiedono nelle zone rosse, con attivazione gratuita e automatica.
Fastweb offre gratuitamente l’aumento fino a 50 GB del pacchetto dati di tutte le SIM ricaricabili per gli utenti residenti nelle zone rosse. Il servizio non ha scadenza.
TIM rende disponibili alle utenze business, indipendentemente dall’area geografica, 100 GB gratuiti per 30 giorni a tutte le linee mobili business con bundle dati attivo.
Vodafone, sempre per le stesse zone, ha eliminato i limiti di traffico dati sulle SIM voce per le utenze di imprese e partite IVA italiane. Il processo è automatico e l'offerta è attiva per un mese.
telefono ufficio.jpeg

Altri servizi business

Amazon, o meglio AWS, offre crediti per "l'accesso a piano di supporto e canale di assistenza AWS" per progetti legati all’emergenza coronavirus.
Italia Online rende disponibile gratuitamente per un anno la Libero Mail PEC da 1 GB, offerta che parte proprio da oggi per tutti coloro che risiedono nei Comuni della zona rossa.
SPID: alcuni provider che permettono di creare le proprie credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, stanno offrendo agevolazioni per i residenti nelle zone a controllo coronavirus.

Aggiornamenti

Diversi vendor hanno attivato offerte proprie, anche senza entrare a far parte del progetto Solidarietà Digitale.
Cisco ha creato specifiche offerte anche per le proprie soluzioni per la sicurezza dei dipendenti remoti, fornendo licenze gratuite estese e la possibilità di aumentare il numero di utenti senza costi aggiuntivi. Le offerte, che è sempre meglio verificare direttamente con Cisco o un suo partner, riguardano tre componenti. Cisco Umbrella protegge gli utenti da siti Internet dannosi. Duo Security verifica l’identità degli utenti e stabilisce l’affidabilità di un dispositivo prima di consentirne l’accesso alle applicazioni. Cisco AnyConnect Secure Mobility Client consente ai dipendenti di lavorare ovunque si trovino, sia dai propri computer portatili aziendali sia da dispositivi mobile personali.

SAP mette a disposizione strumenti per la gestione della supply chain e dei viaggi di lavoro. Due ambiti certo colpiti dall'emergenza. È possibile accedere gratuitamente a SAP Ariba Discovery per i prossimi 90 giorni. Così le aziende in difficoltà per gli approvvigionamenti potranno comunicare le proprie esigenze alla community della Ariba Network. Per quanto riguarda i viaggi di lavoro, Tra il 13 marzo e il 31 marzo, ogni singolo professionista può iscriversi a TripIt e ricevere TripIt Pro per sei mesi. Gli utenti già registrati di TripIt riceveranno il servizio premium gratuito per sei mesi.

TeamSystem ha lanciato due iniziative per aiutare aziende e professionisti a ridurre al minimo i disagi di queste settimane. Con Smart4Italy mette a disposizione la propria suite di soluzioni digitali di collaboration, per garantire continuità lavorativa anche da remoto. La seconda iniziativa è Cash4Italy. Una piattaforma fintech su cui cedere i propri crediti commerciali e incassare subito fino al 90% dell’importo delle fatture. Questo per affrontare eventuali problemi di liquidità. Entrambe le iniziative sono gratuite e valide per tutto il 2020.

Ii servizi di videoconferenza di Zoom sono ora gratuiti per le scuole italiane la cui attività è stata bloccata a causa dell'epidemia. In pratica, all'abbonamento gratuito Basic è stato tolto il limite dei 40 minuti per sessione. Prima bisogna segnalare il proprio istituto a Zoom con questo modulo.

AVM ha sviluppato un webinar gratuito su come implementare velocemente e in maniera sicura un ambiente di smart working. Maggiori dettagli in questo articolo.

Entra nel programma Solidarietà Digitale anche la multinazionale italiana Wildix, specializzata in soluzioni di Unified Communications e prodotti VoIP. Ha infatti deciso di lanciare una iniziativa a supporto delle aziende e dei lavoratori che devono adottare soluzioni di smart working per continuare ad essere produttivi. Maggiori informazioni a questo link.

NTT Ltd. mette a disposizione delle aziende in Italia, a titolo gratuito, l’attivazione di una piattaforma per organizzare meeting in videoconferenza. E la fruizione delle relative licenze, gratuite per un periodo di 90 giorni. La soluzione offerta da NTT Ltd permette di tenere riunioni a distanza fra decine di utenti, in video o via telefono, sia tra colleghi sia includendo partecipanti esterni, accedendo da computer o da dispositivo mobile. Spieghiamo la proposta qui.

Zoho ha lanciato lo Small Business Emergency Subscription Assistance Program. Grosso modo, è l'azzeramento dei costi di abbonamento alle applicazioni in cloud di Zoho. Con diversi requisiti e modalità di fruizione. Ha poi deciso di offrire la piattaforma di collaboration Zoho Remotely gratuitamente fino a inizio luglio, in versione completa. Maggiori dettagli in questo articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 09/03/2020

Speciali

Webinar

Smart working e OpenShift:

Speciale

Il Made in Italy del cloud