Logo ImpresaCity.it

Vertiv, l'innovazione passa per il Customer Experience Center

Vertiv amplia il Customer Experience Center di Castel Guelfo per eseguire dimostrazioni più efficienti e approfondite e test dinamici sulle batterie.

Elena Re Garbagnati

A Castel Guelfo, in provincia di Bologna, ha sede uno dei quattro Customer Experience Center di Vertiv. Questa sede AC Power è dedicata al collaudo e alla convalida delle infrastrutture dei data center. Qui si recano ogni anni oltre 800 clienti da tutto il mondo per testare i prodotti e verificare che siano compatibili con la propria infrastruttura. Annualmente vengono collaudati oltre 400 sistemi UPS. Un test importante, personalizzato di volta in volta in funzione delle singole esigenze.

I Customer Experience Center sono il cuore della divisione EMEA AC Power Line, che ha il compito di progettare, costruire e manutenere l'area elettrica per data center, telecom, e per il settore commercial & industries. Fa i clienti sono incluse il 70% delle aziende Fortune 500.
image001Abbiamo visitato la struttura di 1700 m2 con la guida del Direttore Andrea Ferro e dei tecnici responsabili dei test. Attualmente la struttura prevede quattro stazioni di collaudo (con una capacità di 1,2 MVA ciascuna) in cui si tengono quotidianamente dimostrazioni di preinstallazione. Servono per illustrare ai clienti prestazioni tecniche, interoperabilità e rendimento dell’infrastruttura. In questa struttura si eseguono test di capacità, utilizzando carichi rigenerativi con un principio di power-loop. È grazie a questa tecnica che si può riutilizzare circa il 96% dell’energia ed evitare sprechi energetici.

Vertiv ha stanziato corposi investimenti che porteranno ad ampliare il Customer Experience Center entro il 2021. La capacità di test per grandi gruppi di continuità (UPS)raddoppierà, arrivando a offrire fino a 7,5 MVA di potenza. Inoltre, si potranno tenere sei sessioni di test simultanee anziché le quattro attuali.

L’ampliamento porterà contestualmente la possibilità di eseguire dimostrazioni più efficienti e approfondite e test dinamici sulle batterie. Inoltre, un sofisticato simulatore di circuito a corrente continua consentirà di replicare qualsiasi tipo di setup e la capacità di testare i sistemi a 480 V.

Command Center e Academy

La sede di Castel Guelfo ospita inoltre il Command Center di monitoraggio e assistenza preventiva e la Academy per la formazione e sviluppo. Il primo è operativo 24/7 per assistere i clienti e monitorare a distanza il funzionamento degli impianti installati. Vengono eseguiti test periodici sulla qualità delle batterie, e in caso di calo delle prestazioni un tecnico interviene per la sostituzione. Spesso questa avviene prima che il cliente noti problemi o cali di prestazioni.

Quando si verificano emergenze, i dati raccolti da remoto permettono di individuarne con precisione la causa. I casi più frequenti sono il sovraccarico oppure l'interruzione di corrente e non richiedono un intervento. Se invece la causa è un guasto, è previsto l'intervento tecnico entro due ore. Un report periodico informa i clienti di tutta l'attività svolta dai dispositivi Vertiv.
img 20200206 125843
Quanto alla Academy, si tratta di una scuola in cui il personale Vertiv può imparare a usare e riparare tutti i dispositivi installati, sia nuovi che vecchi. I corsi vanno da una settimana a tre mesi in funzione delle certificazioni richieste. Includono sia sessioni teoriche sia (soprattutto) pratiche. A sostenere i corsi sono i tecnici e gli addetti alle vendite. Nello spazio della Academy i dispositivi sono configurati in modo da poter essere usati in sicurezza. Le esercitazioni servono per prendere dimestichezza con le pratiche da adottare sul campo. Da notare che la certificazione viene rilasciata solo dopo che il tecnico avrà eseguito un intervento reale in totale autonomia.

I trend del settore


Andrea Ferro, EMEA AC Power Line of Business Director, ha illustrato Ii trend del settore. L'attenzione è focalizzata principalmente sulle applicazioni Edge e sulle tecnologie di storage, in particolare sulle batterie al litio. Rispetto alle tecnologie precedenti, queste portano a una riduzione di spazio, di peso, e delle cariche e scariche, in sostanza a una vita più lunga.

Altri trend sono le energie rinnovabili con grid interactive, la riduzione dei picchi di assorbimento e i green services con stabilizzazione delle frequenza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 07/02/2020

Speciali

Speciale

HPE: la data economy è questione di sinergie

Speciali

La nuova IT per la Digital Transformation