Logo ImpresaCity.it

Gartner: il mercato mondiale dei semiconduttori in calo del 12 per cento nel 2019

Intel torna al primo posto a scapito di Samsung che era al top da due anni consecutivi

Arrivano le prime stime sull’andamento del mercato mondiale dei semiconduttori nel 2019. Gartner segnala che il fatturato globale ha raggiunto un totale di 418,3 miliardi di dollari, con un decremento di quasi il 12 per cento (l’11,9%) rispetto al 2018.

Intel, fa notare Gartner, ha riguadagnato il primo posto, anche alla luce del fatto che l’andamento negativo del mercato ha avuto riflessi su tutti i principali vendor, compreso Samsung Electronics, che è sceso al secondo posto dopo essere stato al top sia nel 2018 sia nel 2017.

Il settore delle memorie, che conta per il 26,7 per cento delle vendite di semiconduttori, ha avuto un calo di fatturato del 31,5 per cento nel 2019”, dettaglia Andrew Norwood, Research vice president di Gartner. “Nell’ambito delle memorie, le DRAM hanno visto un calo di fatturato del 37,5 per cento, in seguito all’eccesso di offerta a partire dalla fine del 2018, continuato per tutto il 2019, dovuto a un improvviso calo della domanda da parte del mercato hyperscale e che ha avuto come effetto una contrazione del 47,4 per cento del prezzo medio di vendita delle DRAM”.
gartner chip 2019La top ten dei vendor mondiali di semiconduttori (dati in milioni di dollari su fonte Gartner gennaio 2020)
Entrando ancora più in dettaglio, nel 2019 Intel ha riacquistato la leadership di primo fornitore globale di semiconduttori a spese di Samsung Electronics, che l'aveva mantenuta negli ultimi due anni. Il fatturato di Intel nel settore dei semiconduttori è rimasto pressoché stabile, con una leggera diminuzione dello 0,7 per cento, dovuto a un rallentamento nel mercato dei server, al perdurare della limitazione nelle forniture di CPU, e della cessione delle attività nei modem per cellulari ad Apple, avvenuta nel corso del quarto trimestre dell’anno.

Samsung è invece scesa alla piazza d’onore, avendo dovuto fare i conti, come tutti i vendor di memorie, per l’eccesso di offerta e il calo dei prezzi nei mercati flash DRAM e NAND: il fatturato nel settore delle memorie, che rappresentavano l'82 per cento del giro dei ricavi di Samsung, è diminuito del 34 per cento nel 2019.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 15/01/2020

Speciali

Speciale

HPE: la data economy è questione di sinergie

Speciali

La nuova IT per la Digital Transformation