Logo ImpresaCity.it

SUSE, prosperare con l’open source: nono anno consecutivo di crescita

Fatturato all’insù a doppia cifra, ricavi dall’application delivery quadruplicati e fatturato cloud salito del 64%: la più grande società open source indipendente del mondo conquista nuovi spazi

Redazione Impresacity

Sono di tutto rilievo i risultati finanziari dell'esercizio 2019 di SUSE, concluso il 31 ottobre scorso con il nono anno consecutivo di crescita del fatturato. Dopo essere diventata nei mesi scorsi la più grande società open source indipendente del mondo, SUSE ha visto i ricavi dall’application delivery aumentati del 299% da un anno all'altro. Anche il fatturato cloud è aumentato del 64% sulla spinta di cloud provider come Amazon Web Services, Google Cloud e Microsoft Azure, componenti di quell'ecosistema Cloud Service Provider di SUSE che è cresciuto esponenzialmente. I contratti del valore di almeno un milione di dollari sono aumentati del 13% contribuendo all'incremento a due cifre del fatturato. Con l'accelerazione della crescita, anche il numero di dipendenti di SUSE è salito dell'11%. 

Il successo di SUSE scaturisce dal nostro impegno nei confronti dei clienti, del software open source e dall'innovazione che occorre oggi al mercato e ai clienti”, ha dichiarato Melissa Di Donato, CEO di SUSE dallo scorso luglio. “Come più grande società open source indipendente del mondo ci troviamo nella posizione di poter servire al meglio le necessità dei clienti, accelerare la nostra crescita e muoverci a una velocità mai toccata prima. SUSE continuerà a essere la società open source più customer-centric, andando incontro ai clienti là dove essi si trovano e aiutandoli a ottenere il successo così come loro stessi lo definiscono anziché vincolarli con il lock-in sul fornitore. Questo impegno trova riscontro nei numeri di quest'anno e degli anni passati, e ancor più viene dimostrato dal successo raggiunto dai nostri clienti e dai nostri partner”. 

L'impegno di SUSE verso i clienti e la tecnologia che a essi interessa, sottolinea una nota, può essere visto anche nel crescente livello di attenzione e di investimenti della società a favore di soluzioni software strategiche che permettono ai clienti di creare, implementare e gestire workload ovunque – nei propri datacenter, in ambienti ibridi e multi-cloud – per abbracciare la trasformazione digitale che consente di competere con superiore efficacia nei mercati odierni. Oltre al maggior focus sul mercato del delivery applicativo, SUSE mantiene e rafforza il proprio impegno nella realizzazione del miglior Linux enterprise e del miglior software-defined storage basato sul progetto open source Ceph.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 19/11/2019

Speciali

Speciali

La nuova IT per la Digital Transformation

Speciale

Stampa gestita: il Printing è sempre più servizio