Logo ImpresaCity.it

atSistemas entra in Italia come Platinum Solution Partner di Atlassian

Trasformazione digitale e metodologie Agile sono tra i focus primari della società di consulenza spagnola, che intende replicare in Italia i successi conseguiti sul mercato iberico

È di fine giugno la notizia dell’ingresso sul mercato italiano di atSistemas, società spagnola di consulenza tecnologica digitale, presente sul mercato da 35 anni, che ha l'obiettivo di posizionarsi come uno dei principali interlocutori del settore IT anche nel nostro Paese. In una approfondita chiacchierata con ImpresaCity, Michelangelo Castagnone, manager di atSistemas Italia, spiega le ragioni dell’ingresso nel nostro mercato e anticipa piani e programmi dell’espansione della società spagnola. 

Un socio per i clienti

Per atSistemas, l’Italia è particolarmente interessante per due ragioni”, esordisce Castagnone, spiegando che “in primo luogo, riteniamo che la digital transformation sia anche in Italia un elemento di grande attualità, in quanto si applica a qualsiasi tipo di azienda, piccola media o grande, e a qualsiasi settore di attività. Anche l’Italia si sta affacciando a questo grande cambiamento da poco tempo, e si tratta di una trasformazione che continuerà anche nei prossimi anni. In questo scenario, atSistemas si posiziona come un socio per i clienti in Italia per aiutarli nel loro percorso verso la digital transformation, per il quale intendiamo offrire gli strumenti adatti, come per esempio le soluzioni Atlassian, che sono essenziali anche per intraprendere un percorso verso l’Agile”.

Legata a quest’ultimo aspetto è la seconda ragione dell’importanza dell’ingresso di atSistemas nel nostro mercato: “entriamo in Italia come Platinum Solution Partner di Atlassian, e questo non può che essere una forte garanzia per le aziende italiane, in quanto atSistemas ha la leadership in Spagna nell’integrazione delle soluzioni Atlassian”, prosegue Castagnone. 
michelangelo castagnoneMichelangelo Castagnone, Manager di atSistemas Italia

Partner strategico

Nata nel 1994, atSistemas ha oggi 1300 persone con un fatturato che nel 2018 ha sfiorato i 60 milioni di euro, e propone un'offerta di servizi integrati volti ad aiutare le aziende a realizzare con successo un processo di digital trasformation, attraverso una combinazione vincente di persone, tecnologia e business. Ciò che caratterizza atSistemas è anche quello di essere un'azienda Agile First, che porta la metodologia Agile al di là del proprio sviluppo software e la applica a tutte le aree dell'organizzazione.

La visione dell’azienda è quella di porsi come partner strategico dei clienti, per accompagnarli in ogni fase dei loro progetti attraverso l'eccellenza tecnologica. A oggi, atSistemas ha accompagnato più di 300 clienti nel processo di digital trasformation, e offre soluzioni basate su metodologie e tecnologie come Agile, DevOps, Solution Architecture, Mobile, QA, Data Analytics, Cloud, Artificial Intelligence o Blockchain. Per quanto riguarda i mercati verticali nei quali è presente, atSistemas “ha una forte tradizione nell’ambito Finance, cioè banche e assicurazioni, oltre che nell’industria, nelle telecomunicazioni e nei servizi, trasporti e turismo, senza dimenticare l’area dei media”, sottolinea Castagnone. 

Crescita organica

Tornando all’Italia, “questo è il primo Paese dal quale abbiamo iniziato la nostra internazionalizzazione, e rappresenta un’attuazione importante del nostro piano strategico di crescita”, spiega Castagnone, evidenziando che il piano “si sviluppa lungo due direttrici principali: da una parte intendiamo replicare in Italia la formula della crescita organica, analogamente a quanto abbiamo fatto in Spagna, dove nel corso degli ultimi quattro anni abbiamo quadruplicato il nostro fatturato, arrivando a 58 milioni di euro nel 2018, senza acquisire altre aziende ma crescendo con un modello totalmente organico. Dall’altra parte, intendiamo anche perseguire una linea strategica di medio termine che prevede l’ingresso anche in altri Paesi, come per esempio la Germania e l’Inghilterra”. 

Espansione in vista

Nel nostro Paese, atSistemas ha inaugurato da poche settimane un primo ufficio a Milano, “ma intendiamo offrire un servizio su scala nazionale, con ulteriori uffici in altre città che consideriamo strategiche”, fa notare Castagnone, sottolineando che anche in questo caso si intende replicare il modello vincente applicato in Spagna, dove la società dispone oggi di sette uffici, dislocati a Madrid, Barcellona, Cadice, La Coruña, Maiorca, Saragozza e Huelva. Come detto, in Spagna i clienti attivi sono circa 300, tra i quali vi sono Generali, LG, Mediaset, Carrefour, ING e Luxottica. È interessante notare che circa 200 clienti riguardano i prodotti Atlassian, dove l’azienda è in grado di mettere in campo più di 100 consulenti specializzati e che atSistemas è presente in 13 delle top aziende appartenenti a IBEX 35, ovvero la Borsa di Madrid. 
over the wall

L’integrazione come valore aggiunto

Riguardo all’offerta di atSistemas, “il nostro offering si articola in 18 business line, tutte legate alla digital transformation, con un portafoglio di soluzioni che evolve continuamente in base agli sviluppi tecnologici e che vede una forte presenza di prodotti open source”, spiega Castagnone, sottolineando che “una delle principali business line è quella dell’ALM, Application Lifecycle Management, dove risiede la leadership delle soluzioni Atlassian, sulle quali si concentra la fase iniziale del nostro ingresso sul mercato italiano, anche in ragione del nostro ruolo di Platinum Solution Partner”.  

In questo ambito, “il valore aggiunto che atSistemas offre ai clienti è quello di integrare i servizi provenienti dalle diverse business line e una consulenza metodologica su come applicare le metodologie Agile e i prodotti Atlassian, anche perché, dal punto di vista Agile, il mercato spagnolo è più maturo di quello italiano, ed è per questo che riteniamo vi siano ottime potenzialità nel mettere a disposizione le nostre esperienze acquisite nelle numerose implementazioni fin quei svolte nell’integrare le metodologie Agile e le soluzioni Atlassian nei processi aziendali”, conclude Michelangelo Castagnone.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 12/09/2019

Speciali

Speciali

Cybertech 2019

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT