Logo ImpresaCity.it

BlackBerry Spark: obiettivo sicurezza IoT (anzi, EoT)

La piattaforma Spark mira a proteggere la Enterprise of Things, ossia le nuove infrastrutture IT eterogenee delle imprese

Redazione Impresacity

È un po' che BlackBerry ha puntato con decisione a presentarsi come fornitore di soluzioni infrastrutturali per la sicurezza IT, abbandonando la originale focalizzazione sul segmento smartphone. C'è sempre qualche smartphone nella sua offerta - oggi soprattutto il Key2, per gli amanti della tastiera fisica - ma anche questi connotati come strumenti di comunicazione sicuri e non come gadget per professionisti con una buona capacità di spesa. E per chi propone piattaforme di sicurezza alle imprese, oggi è indispensabile pensare alla tutela di infrastrutture molto eterogenee e distribuite.

Per questo nasce BlackBerry Spark. Presentata in questi giorni a Londra, all'evento Security Summit, è un insieme di software e servizi pensati per coprire quella che la società chiama la Enterprise of Things (EoT). È un termine-ombrello che descrive qualsiasi infrastruttura IT enterprise che si estende dal centro alla periferia, comprendendo dispositivi hardware, applicazioni software, oggetti di classe IoT e tutti i dati che questi elementi generano, gestiscono e fanno circolare in rete.

BlackBerry Spark si propone quindi come piattaforma quasi onnicomprensiva, utilizzabile tanto dalle imprese per proteggere sé stesse quanto dagli operatori OEM per offrire soluzioni IoT nativamente messe in sicurezza. Dato l'obiettivo ambizioso, è di conseguenza un insieme di componenti molto articolato. E in progressiva espansione, nelle intenzioni di BlackBerry anche grazie a un ecosistema di partner.
blackberry sparkBlackBerry arriva ad esempio a proporre un servizio di "hardening" a chi progetta e produce oggetti smart. Permette tra l'altro di integrare in hardware componenti di sicurezza per evitare che il singolo oggetto venga compromesso o ne venga modificato impropriamente il firmware. In questo senso la società si occupa anche di gestire la distribuzione di token e certificati digitali.

Lato software, BlackBerry Spark comprende tra l'altro componenti più tradizionali che si basano anche su offerte già esistenti. Ad esempio, per quanto riguarda la condivisione sicura di documenti e informazioni sono in parte coinvolte le funzioni di BlackBerry Dynamics e BlackBerry Workspaces. Spark utilizza anche gli elementi di gestione dei device che fanno parte delle soluzioni di Enterprise Mobility e di gestione degli endpoint di BlackBerry, estesi con funzioni mirate come la possibilità di interfacciarsi con l'ambiente cloud di AWS IoT.

Una parte rilevante di BlackBerry Spark riguarda il controllo degli accessi. In questo senso Spark Intelligent Security è un nuovo servizio che definisce il livello di accesso più appropriato per lo specifico endpoint, in funzione di informazioni personali e di contesto. Queste definiscono profili di sicurezza che vengono verificati costantemente dal sistema.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 13/09/2018

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito