Philips Brilliance 225B

Philips Brilliance 225B

Un display con diagonale di 22” caratterizzato dai consumi molto contenuti e dalla presenza di un apposito sensore capace di rilevare la presenza di persone davanti al terminale. In caso di assenza di un operatore, il monitor riduce autonomamente...

di: Daniele Preda del 21/09/2009 10:30

 
Philips Brilliance 225B è un monitor con tecnologia LCD TFT, caratterizzato da un’estetica elegante e da finiture di buon livello. Oltre all’attenzione dedicata alle fasi di assemblaggio e alla scelta dei materiali, è stata posta particolare cura nella selezione dei componenti adottati. Questo ha permesso di ottenere uno schermo capace di consumare significativamente meno rispetto alle generazioni precedenti e di salvaguardare l’ambiente allo stesso tempo. Il monitor ha una diagonale di 22”, con risoluzione nativa di 1.680x1.050 pixel e un formato 16:10. Sul fronte dei parametri operativi, la matrice ha un dot pitch di 0,282 mm, una luminosità di 250 cd/m2 e un contrasto nativo molto elevato, pari a 1.000:1.

philips-brilliance-225b-1.jpg

Non solo, questo modello adotta il sistema brevettato Philips SmartImage, che consente un’analisi continua dei contenuti mostrati a video e una costante modifica dei parametri di visualizzazione per ottenere immagini brillanti e piacevoli. Questo algoritmo consente di ottimizzare il contrasto (Smart Contrast, con un rapporto massimo di 25.000:1), la saturazione dei colori e la nitidezza generale.

[tit:Rispetto per l’ambiente]Brilliance 225B si caratterizza per i consumi particolarmente bassi, con un valore di circa 20 W, secondo lo standard di rilevazione EnergyStar 5.0, che scendono a meno di 17,5 W in modalità ECO e a 0,5 W quando il dispositivo si trova in standby. Il LED frontale ci informa sullo stato di attivazione dello schermo e può essere regolato con diversi livelli di intensità per non infastidire l’utente, può inoltre essere disattivato completamente. Il vero fiore all’occhiello di questo modello Philips è il sensore frontale denominato PowerSensor, costituito da due rilevatori a infrarossi e da una logica di controllo dedicata. Il sistema, se attivato, permette di rilevare la presenza di un operatore seduto al terminale e quindi consente di mantenere attivo il display in modo continuo. Se l’utente si allontana dalla propria postazione il monitor viene pilotato automaticamente, entro pochi secondi, in modo da abbassare la luminosità dello schermo. Il livello di sensibilità di questo sensore può essere regolato secondo quattro step, in base alle proprie preferenze.

philips-brilliance-225b-3.jpg
I due sensori a infrarossi sono posizionati nel profilo inferiore, alle estremità del LED di stato.
L’ingresso e l’uscita dallo stato di “power saving” sono annunciati da un apposito messaggio che compare a schermo e avvisa l’utente in merito al funzionamento del display. La riduzione della luminosità consente di ottenere due vantaggi immediati per l’ambiente e per l’utenza, non solo infatti si riducono i consumi fino al 50%, ma si aumenta la vita effettiva dei componenti e se ne riduce l’usura nel lungo periodo. Seguendo gli standard RoHS per la rimozione dei materiali pericolosi e per l’utilizzo di materiali ecocompatibili, Philips utilizza esclusivamente materiali riciclabili per la realizzazione di questa linea di display. I particolari in plastica, metallo e gli imballaggi sono privi di piombo e sono recuperabili al 100%, mentre nelle lampade CCFL per la retroilluminazione contengono ora il 50% di mercurio in meno. Le nuove serie di display Philips sono certificate EPEAT Silver, fattore che certifica il basso impatto ambientale nelle fasi di realizzazione del monitor e nella scelta dei suoi componenti.

[tit:Ergonomia d’uso]Philips Brilliance 225B offre un’elevata ergonomia d’uso, grazie a una serie di accorgimenti specifici. Oltre ai due ingressi video disponibili, VGA e DVI, il monitor incorpora due diffusori da 1,5 W di discreta qualità, oltre a una porta USB 2.0. Il collegamento al PC consente sia l’interfacciamento di dispositivi quali pendrive, fotocamere e lettori MP3 sia il controllo del display tramite interfaccia grafica compatibile Windows. SmartControl II è un programma proprietario Philips che permette la regolazione dei parametri principali per ottenere una visione più definita possibile. È perciò possibile regolare, tra gli altri, la luminosità dello schermo, il contrasto, la gamma cromatica e il punto del bianco. 

philips-brilliance-225b-2.jpg

Per quanto riguarda il posizionamento del display, il supporto adottato è di tipo estensibile e consente un’escursione verticale di 70 mm. È inoltre garantito un discreto raggio di rotazione del pannello, grazie al meccanismo integrato nella base Ergo. È infatti possibile ruotare a destra e sinistra lo schermo, con escursione di 45° per ciascun senso di rotazione.

Per quanto riguarda il menu OSD dedicato alla gestione dei parametri interni, segnaliamo la completezza della voci a disposizione e la presenza di un pulsante per la selezione di diversi preset operativi. E' possibile selezionare un contesto preciso per regolare velocemente i parametri base del display (Ufficio, immagini, intrattenimento, "power saving", oppure disabilitato). La navigazione nei menu è rallentata da una certa difficoltà di movimento, data anche dalla disposizione lineare dei quattro tasti necessari per il movimento verticale e orizzontale nel menu. Tuttavia dopo un pò di pratica è possibile muoversi senza dover ripetere troppe volte le proprie selezioni.

Sommario:

Pagina successiva >>>

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

...continua
 
 
 

Vota