Con Canon più produttività per la stampa a volumi monocromatica

Con Canon più produttività per la stampa a volumi monocromatica

Con i nuovi modelli varioPrint 140, 130 e 115 l'azienda punta ad assicurare ad aziende e centri stampa un super aumento di produttitivtà

di: Redazione del 08/06/2017 09:39

Technology
 
Canon aggiorna la gamma di stampanti di produzione monocromatiche varioPrint con i nuovi modelli varioPrint 140, 130 e 115 . La punta di diamante è la varioPrint 140 che, secondo quanto affermato dal produttore - può arrivare ad assicurare una produttività due volte superiore alla precedente serie 135. Tradotto in cifre, questo significa poter raggiungere una velocità di 143 immagini al minuto sia in modalità solo fronte, sia in fronte/retro, e un volume di stampa mensile massimo di 2,2 milioni di documenti A4 (i livelli medi consigliati sono di 800mila copie).
canon-vaio-print-140-t.jpg
La migliorata produttività, ma anche la qualità dell'output si devono in buona parte al nuovo controller Océ PRISMAsync 5 introdotto su questa serie: grazie a esso, fra le altre cose, è possibile avvalersi del driver di stampa remoto per pianificare progetti  anche con otto ore di anticipo, oppure utilizzare un'applicazione mobile (installabile su smartphone o tablet) per ricevere in tempo reale le notifiche sul lavoro in corso, potendo anche intervenire sul flusso documentale direttamente dal dispositivo.

È anche possibile, tramite questa app, monitorare contemporaneamente fino a cinque stampanti collegate al server di stampa PRISMAsync. Il nuovo controller permette ai Psp e ai centri stampa aziendali di incrementare la sicurezza operativa grazie a un'interfaccia utente configurabile, inclusiva di funzionalità di accesso controllato, backup e ripristino. Esordiscono su questa serie anche nuove funzioni di layout del documento, rifilatura, copertina e numerazione delle pagine, oltre a una interfaccia Jdf/Jmf integrata.

La nuova serie permette anche di automatizzare la realizzazione dei lavori di stampa, avvalendosi di una ricca gamma di opzioni di finitura in linea: pinzatura, piegatura e pinzatura a sella, piegatura, foratura, inserimento, rilegatura e impilatura di alta capacità. È presente un vassoio dedicato esclusivamente alla raccolta delle stampe e quindi privo delle funzioni di finitura, pensato quindi per gli ambienti di backup e i piccoli centri stampa. Una nuova unità di foratura professionale, invece, riunisce la foratura A4+, A3 e A4 SEF in un unico modello ed è in grado di gestire supporti di grammatura fino a 300 g/m². È anche possibile collegare la stampante a dispositivi di finitura professionali di altre marche.

Per quanto riguarda, invece, la sostenibilità ambientale della serie varioPrint 140, va citata la tecnologia HeatXchange, che riciclando il calore utilizzato per fondere il toner sul foglio riduce il consumo energetico. Oltre a contenere i consumi, la bassa temperatura di fusione consente di eseguire la stampa su un'ampia gamma di supporti. Altri due nuovi modelli completano l'offerta: varioPrint 130 e varioPrint 115, che assicurano rispettivamente velocità di 133 e 117 immagini A4 al minuto.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota