A M2M Forum 2016 si incontrano i player dell'Internet of Energy

A M2M Forum 2016 si incontrano i player dell'Internet of Energy

In arrivo la XV edizione di M2M Forum che torna il 11 e 12 Maggio a Milano e sarà parte della nuova "Disruptive Week", insieme ad altri eventi internazionali su tecnologie digitali innovative.

di: Redazione ImpresaCity del 29/04/2016 09:00

Technology
 
Il numero di dispositivi connessi alla Rete avrebbe superato quello della popolazione umana della Terra, sostanzialmente ad oggi circolerebbero più device in grado di accedere ad Internet per singolo abitante del Pianeta, ma il numero di essi sarebbe destinato a crescere ancora più velocemente nel prossimo futuro. Anche nel mondo industriale ci sono già le prime conseguenze che qualcuno individua come la Quarta Rivoluzione Industriale.
Se la Internet of Things (IoT) è uno scenario in cui oggetti, animali o persone sono dotati di identificatori unici e della possibilità di trasferire automaticamente i dati su una rete senza richiedere alcuna interazione uomo-uomo o uomo-computer, l'Industrial Internet of Things (IoT) traspone questo concetto su oggetti e impianti industriali, dove macchine, sensori, software e dati sono interconnessi tra di loro e integrati nella rete. Un'integrazione destinata ad operare grandi cambiamenti alle modalità con le quali le aziende e i singoli lavorano e producono industrialmente.
Di tutto questo e di molto altro se ne parlerà a M2M Forum 2015, che si svolgerà l'11 e 12 Maggio presso il Centro Guida Sicura ACI-Sara di Lainate (MI).
La manifestazione - che dal 2002 è il riferimento per il mondo della comunicazione tra macchine e l'Internet of Things - è occasione per fare il punto sullo stato dell'arte delle tecnologie e delle applicazioni realizzate ad oggi ma soprattutto è uno sguardo ai modelli di business e alle sfide future che attendono gli operatori italiani ed esteri.
M2M Forum nel suo nutrito programma di conferenze porrà in evidenza, oltre all'ambito industriale, anche le tematiche legate allo sviluppo delle Smart City e all'efficienza energetica, dando ampio spazio alle soluzioni dedicate a Smart Home e Smart Lighting
"La vera sfida per l'Internet of Things è gestire l'Energia: ridurre i costi e ottimizzare i consumi sono le spinte per l'utilizzo massivo, magari il tutto con soluzioni M2M prodotte dalle aziende italiane, quelle che io chiamo del Made IoT in Italy. Pochi nel nostro Paese sanno che l'Italia è pioniere nel Internet of Energy e che le nostre aziende sono leader mondiali in questo settore" -  dichiara Gianluigi Ferri, CEO di Innovability, veterano del mondo M2M e organizzatore del Forum, che aggiunge "Altro tema importante di questa edizione è il rapporto tra mondo IoT - in particolare startup - e la finanza per il crescente e fortissimo interesse ad investire in questo settore, in particolare dai Corporate Venture di gestori telecomunicazioni o grandi utility."
Per questo motivo, sin dalla scorsa edizione M2M Forum pone un'attenzione particolare alle soluzioni "Smart Energy" realizzate nella «nuvola degli oggetti» o Cloud of Things e che utilizzano i Big Data
Novità assoluta dell'edizione 2016 sarà la sessione "ESCO Tech Forum" realizzata in collaborazione con Assoesco -  l'Associazione Italiana delle Energy Service Company -  e focalizzata sulle soluzioni IoT e digitali per questi importanti operatori nel mondo dell'energia e in generale per l'efficientamento energetico.
"A dimostrazione dell'impegno dell'associazione nel divulgare l'efficienza energetica siamo i promotori di ESCO Tech Forum" che si svolgerà giovedì 12 maggio, a Lainate presso il Centro Guida Sicura ACI SARA, nell'ambito della "Disruptive Week" (www.dwm2016.com). L'evento è rivolto a tutti gli operatori del settore interessati ad approfondire le tecnologie che permettono di realizzare l'efficienza energetica. Fra i molti temi trattati particolare attenzione sarà rivolta allo "smart metering" e allo "storage" – dichiara Roberto Olivieri, Presidente di Assoesco.
IoT/M2M è anche il "motore" delle future Smart City: città tecnologiche e interconnesse, ma anche sostenibili, sicure e confortevoli, in una sola parola "intelligenti".  Anni di sperimentazioni, progetti e applicazioni avanzate sembrano aver fatto finalmente breccia, aprendo la strada al processo che vede le città e i territori diventare "intelligenti". Forte attenzione sarà data alle soluzioni IoT dedicate a Smart Home, Smart Lighting e all'Energy Storage.
Dallo scorso anno M2M Forum ha lanciato "IoX", Internet of People and Things: nuova area tematica per creare un ecosistema e ponte tra gli operatori "storici", player del mondo dell'Elettronica e della Automazione Industriale, con i nuovi operatori Web  2.0, Maker e del Crow  Design
In particolare in IoX viene data attenzione al rapporto, molto italiano, tra le Smart Things, la UX - user experience - e il Crow Design, secondo l'idea che "l'oggetto intelligente deve essere anche bello e funzionale e viceversa". 
Infine si segnala che M2M Forum è parte della nuova "Disruptive Week" che nasce per riunire sinergicamente a Milano in un'unica settimana gli appuntamenti internazionali dedicati alle tecnologie piùinnovative e dirompenti, quali Internet of Things, Robotics, Smart Energy, Wearable Technologies, Droni, ecc. (www.dwm2016.com ).
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota