Expo 2015, al via uno spazio virtuale per le imprese

Expo 2015, al via uno spazio virtuale per le imprese

Siglato l'accordo per la creazione di una realtà digitale a servizio di imprese e visitatori, per promuovere in mondo integrato le offerte dell'Expo e fare di Milano una moderna Smart City.

di: Redazione ImpresaCity del 19/04/2012 14:25

Technology
 
Predisporre uno spazio virtuale in ui le aziende possano esporre i propri progetti in vista dell'Expo del 2015: questo l'obiettivo  del Progetto strategico Ict, in partenza sul web.
La convenzione per l'attuazione del progetto è stata appena firmata da Confindustria, Camera di Commercio di Milano, Confcommercio, Assolombarda e Unione Confcommercio Milano con Expo 2015 Spa.
A siglare la Convenzione, Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo 2015 Spa; Diana Bracco, presidente del Progetto Speciale R&I ed Expo 2015 di Confindustria; Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano; Alberto Meomartini, presidente di Assolombarda; Giorgio Rapari, presidente del Comitato Expo 2015 di Confcommercio; e Adalberto Corsi, vice presidente vicario di Unione Confcommercio Milano.
L'obiettivo, come accennato, è definire un'ampia collaborazione tra Expo 2015 Spa e il sistema imprenditoriale per creare un unico spazio virtuale dove le imprese possano presentare e promuovere la propria offerta ai visitatori dell'Expo, contribuendo a fare di Milano una moderna Smart City, grazie a servizi nuovi che rispondano in modo integrato alle esigenze dei visitatori.
L'idea si fonda sulla convinzione che l'Expo avrà pieno successo se i visitatori e gli espositori godranno di un'esperienza soddisfacente durante la loro permanenza a Milano e in Italia. In questo percorso ci sarà bisogno di un insieme di servizi che vanno dalla scelta dei trasporti (aerei, ferroviari, urbani), all'ospitalità (alberghiera e della ristorazione), all'intrattenimento (cultura e spettacolo, turismo integrato, salute e sport), alla possibilità di apprezzare le eccellenze del made in Italy.
In questo, l'Ict può fornire un sostegno valido e le infrastrutture tecnologiche di Expo 2015 sono elemento chiave e abilitante: la piattaforma che verrà realizzata da Expo 2015 e dai suoi partner con il supporto di Cefriel-Politecnico di Milano offre già una prima sperimentazione di servizi integrati nei trasporti e nell'infomobilità grazie a Atm, Infoblu del gruppo Autostrade per l'Italia, Sea, Serravalle, Trenitalia e Trenord.
Le imprese potranno migliorare la visibilità della propria offerta e incrementare le opportunità di incontro con la domanda entrando a far parte del ‘fuori Expo' digitale e divenendo visibili in una directory specifica del sito Internet Expo; gli operatori del settore Ict potranno ampliare il loro mercato sviluppando soluzioni informatiche – come ad esempio siti web e apps - mirate a offrire servizi utili e di facile utilizzo; il territorio potrà valorizzare l'offerta di servizi turistici gestendo i flussi di visitatori con i più avanzati sistemi di infomobilità.
Alla fine dell'Expo, questa realtà digitale resterà come lascito permanente al territorio per lo sviluppo di servizi innovativi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota