Internet, trimestre positivo per l'Italia

Internet, trimestre positivo per l'Italia

Secondo il Rapporto Akamai l'Italia registra incrementi soprattutto nelle connessioni a banda larga con crescite di oltre il 50%

di: Redazione del 22/03/2016 15:22

Technology
 
Akamai ha pubblicato il rapporto sullo Stato di Internet relativo al quarto trimestre 2015. L'Italia, pur rimanendo in bassa classifica registra incrementi soprattutto nelle connessioni a banda larga (> 10 Mbps) con crescite di oltre il 50% rispetto al trimestre precedente.

Ecco i risultati registrati in Italia:

Velocità media di connessione – Italia a 7,4 Mbps
L’Italia sale di una sola posizione sia a livello mondiale (51esima posizione) sia a livello EMEA (22esima). La velocità media di connessione si attesta a 7,4 Mbps, con un aumento di 14% rispetto al trimestre precedente (Q3 2015) e del 33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (Q4 2014).  

La media delle velocità di picco raggiunta in Italia nel trimestre in esame è pari al 32 Mbps, aumentando del 6,3% rispetto al trimestre precedente e del 19% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q4 2014). Resta sempre ferma in penultima posizione a livello EMEA ma scende dalla 74esima all’78esima posizione a livello mondiale.  

Adozione broadband >4 Mbps
Sul fronte adozione della banda larga (>4 Mbps), in Europa l’aumento più significativo trimestre su trimestre lo ha registrato l’Italia, con un +10%. Nel nostro paese, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q4 2014) le connessioni a banda larga sono aumentate del 29%, raggiungendo il 78% del totale.  

Adozione high broadband >10 Mbps
Notizia positiva per il nostro paese anche sul fronte adozione dell’high broadband: sono il 14% le connessioni sopra i 10Mbps. Nel quarto trimestre del 2015, l’Italia è l’unico paese EMEA a registrare un tasso di crescita del 50% rispetto al trimestre precedente (Q3 2015) e del 142% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q4 2014).  

Adozione broadband da 15 Mbps
Tutti i paesi EMEA inclusi nello studio hanno registrato nel trimestre in esame una crescita relativa alle connessioni uguali o superiori ai 15 Mbps. L’Italia guida la classifica registrando il 5,2% posizionandosi al 48esimo posto a livello mondiale e al 22esimo a livello EMEA, con un aumento del 56% rispetto al trimestre precedente (Q3 2015) e del 141% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q4 2014).  

Connessioni mobili

Nel trimestre in esame, in Italia la velocità media di connessione mobile raggiunge i 9,3 Mbps con picchi medi di 67,7 Mbps. Ottimo anche lo stato di adozione della banda larga per le connessioni mobili (>4 Mbps) che si attesta a un 88%.   
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota