Telecom Italia Digital Solutions entra nel capitale della torinese W.A.Y.

Telecom Italia Digital Solutions entra nel capitale della torinese W.A.Y.

L’ingresso della società del Gruppo Telecom Italia consentirà a W.A.Y. di portare avanti significativi programmi di sviluppo e dare un importante impulso all’innovazione del settore dell’intelligent transport system.

di: Redazione ImpresaCity del 09/12/2015 14:07

Technology
 
E’ stata perfezionata l’operazione  che vede Telecom Italia Digital Solutions (TIDS) entrare, con una quota del 40%, nel capitale della, società torinese “Where are you” (W.A.Y.) che dal 1996 sviluppa e commercializza sistemi e servizi di localizzazione per aziende pubbliche e private nei diversi settori dell’autotrasporto e della logistica.
La società W.A.Y. ha visto nel corso degli anni una progressiva crescita dei servizi al cliente e del fatturato, che si attesta oggi intorno ai 10 milioni di Euro, ed è oggi una delle aziende di riferimento nel settore con duemila clienti e decine di migliaia di veicoli gestiti in cloud e diverse migliaia di veicoli collegati a centrali di controllo.
Con l’ingresso al 40%, TIDS consentirà all’azienda torinese di portare avanti importanti programmi di sviluppo, mettendo nel contempo a disposizione i propri asset tecnologici ed infrastrutturali. “Con la partecipazione in Way, azienda leader nell’offerta di servizi di Fleet Management, Telecom Italia prosegue nel rafforzamento del suo posizionamento di operatore integrato di servizi digitali in uno dei settori a più alto tasso di sviluppo” -  afferma Simone Battiferri, Direttore Business di Telecom Italia.
Le potenzialità di applicazione delle tecnologie di W.A.Y. in ambito aziendale sono estremamente ampie, con ricadute significative anche sul piano economico per gli utilizzatori finali.
Centralizzare il controllo di intere flotte di mezzi aziendali attraverso l’acquisizione di dati in remoto ed in tempo reale consente infatti importanti risparmi, evitando ad esempio che due vetture facenti capo alla medesima azienda o ente pubblico possano viaggiare con un solo passeggero lo stesso giorno alla stessa ora e verso la medesima destinazione oppure monitorando l’efficienza di corrieri o mezzi da lavoro.
Oltre ai risparmi economici per le aziende utilizzatrici finali si parla anche di una significativa riduzione di emissioni inquinanti come conseguenza dell’ottimizzazione degli spostamenti dei mezzi di trasporto. Uno scenario che in prospettiva potrà dunque consentire a numerose aziende pubbliche e private di ottimizzare i propri processi, abbinando a quelli economici importanti vantaggi anche in termini di sicurezza e di sostenibilità ambientale.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota