Flash per lo storage? Netapp: una tecnologia matura. Il nodo è il software

Flash per lo storage? Netapp: una tecnologia matura. Il nodo è il software

Impresacity ha incontrato Mark Watts,Director, Technology and Strategy, presso Netapp

di: Giulio Ferrari del 11/10/2015 13:21

Technology
 
Mark Watts svolge all’interno di Netapp un duplice ruolo . E’ direttore dei progetti di ricerca della parte tecnologica del gruppo. Ma passa anche la maggior parte del suo tempo incontrando la clientela per coglierne le necessità anche con una prospettiva a medio termine di cinque anni. Si tratta dunque dell’interlocutore più adatto per tastare il polso sullo stato del mercato dello storage e del cloud.
watts-netapp.png
Mark Watts, direttore tecnico Netapp
Nella sua esposizione Watts parte dalla classica curva di Gartner sull’evoluzione del ritmo di adozione delle nuove tecnologie di tipo flash per lo storage . Per Watts anche il mondo finanziario e bancario, da sempre il più restio ad adottare le nuove tecnologie e il più avverso ai rischi sta cambiando: “ dunque sempre meno early adopter sulla curva di Hype, ma arrivano gli utenti mainstream. La tecnologia Flash sta cambiando il mondo dello storage. Non è più costosa come poco tempo fa e orientata alle prestazioni dei sistemi: gli utenti ne stanno comprendendo i vantaggi e le stanno introducendo anche nelle soluzioni chiave per il loro business”.
netapp-storage.jpg

Anzi ormai per Netapp la tecnologia Flash è solo un altro media che si è affacciato nel mondo dello storage e va utilizzato insieme alle altre tecniche di tiering dello storage. “Siamo entrati tardi nel mercato, ma ora abbiamo una soluzione”, ammette Watts. I nostri clienti possono utilizzare in pieno la filiera che porta da Flash a disco a cloud. Siamo in linea con le scelte del mercato che parlano in maniera ormai definitiva di cloud ibrido sul quale far convergere i sistemi aziendali”
.Una classifica del mercato europeo per grado di avanzamento? L’Italia sta pagando ritardi , ma anche la Svizzera è allo stesso libello. I più veloci sono Gran Bretagna e Germania.Il problema è di una mancanza di skill adeguati per questo ambiente ibrido
 Il.Parlando di mercato Italiano interviene anche Roberto Patano,Senior Technical Manager di Netapp Italia: Il settore enterprise è impregnato in buoni progetti. E l’arrivo dei nuovi data center (SoftLayer di IBM in Italia) e la spinta che sta effettuando Telecom Italia danno una prospettiva avanzata al mercato italiano  Le PMI nostrane sono particolarmente interessate ai servizi di backup e partner come Icos e ComputerGross con i loro data center operano come broker di servizi verso la clientela italiana”.
Come sarà il futuro?
Riprende Watts:” Si prefigurano già grandi installazioni hyperscale di cloud pubblico come quelle di Google e Amazon accompagnate da operatori locali di minori dimensioni. E la tecnologia di storage deve essere al servizio di questo cloud ibrido. I casi di utilizzo più frequente per il cloud pubblico sono per la attività di test e sviluppo”
Quanto al futuro immediato che Netapp affronta con le sue soluzioni, lo strage sta diventando definitivamente un mondo software defined e la tecnologia Flash è semplicemente un’altra delle isole hardware di uno storage che sta diventando sempre più’ intelligente. Lo stato dell’arte è sempre più guidato dal software e la battaglia tra i vari fornitori si fa sui livelli di servizio. In alto nella piramide dell’offerta restano i fornitori di sistemi convergenti hyperscale con il loro software che opera al comando di hardware commodity.Spiega Watts: “ in questo momento Google e Amazon stanno comprando più unità a disco che l’intero resto dei fornitori di sistemi di storage . Sono loro che guidano lo sviluppo dello storage
.E nel futuro Watts segnala come fatidico l’anno 2023: a quanto pare di capire sarà’ l’anno in cui il mondo dello storage sarà messo a rumore dal fatto che il prezzo delle memorie RAM sarà’ pari a quello delle memorie Flash.E l’architettura Data Fabric di Netapp sarà senz’altro pronta per questo evento .
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota