Ericsson promuove lo sviluppo del 5G europeo

Ericsson promuove lo sviluppo del 5G europeo

"Fare del 5G uno standard globale è un fattore determinante per la digitalizzazione delle industrie, per l’IoT e per portare la banda larga ovunque"

di: Redazione ImpresaCity del 10/07/2015 13:12

Technology
 
Ericsson continua a promuovere lo sviluppo del sistema 5G come coordinatore del nuovo progetto METIS-II dell’Unione Europea, che si occuperà del design dell’intero sistema radio 5G, suggerendo il percorso di standardizzazione del 5G. "Fare del 5G uno standard globale - affermano in Ericsson - è un fattore determinante per la digitalizzazione delle industrie, per l’Internet of Things e per portare la banda larga ovunque. La standardizzazione è necessaria per connettere le persone in tutto il mondo. Al di là delle varie generazioni di reti mobili, la standardizzazione rappresenta la svolta che consente alle reti di tutto il mondo di lavorare insieme senza problemi, fornendo agli utenti lo stesso livello di esperienza".

evolution-towards-2020-500.jpg
A livello strategico, il progetto METIS-II gestirà il quadro delle collaborazioni all’interno della 5G Infrastructure Public Private Partnership (5G-PPP) per una valutazione comune dei concept della rete di accesso radio 5G e per suggerire una tabella di marcia per lo spettro da destinare al 5G. Il progetto inoltre porterà alla preparazione di azioni concertate verso gli organismi di standardizzazione e regolamentazione. 

Il progetto coinvolge un consorzio internazionale di rilievo, costituito da 23 partner provenienti da tutte le regioni che hanno all’attivo importanti iniziative di Ricerca e Sviluppo sul 5G (Cina, Unione Europea, Giappone, Corea del Sud, Stati Uniti) e include buona parte dei principali vendor, operatori e ricercatori. METIS-II avrà pertanto la capacità unica di guidare lo sviluppo del consenso a livello globale, di consolidare un quadro completo delle esigenze delle industrie mobili e di quelle verticali e di diffondere i risultati agli organi competenti e ai gruppi di standardizzazione di tutto il mondo.

Il progetto è co-finanziato dal programma di ricerca dell’Unione Europea H2020 e ha un bilancio di 8 milioni di euro. In qualità di guida e coordinatore del progetto METIS-II, Ericsson, con la collaborazione del consorzio globale, integrerà le tecnologie in un design dell’accesso radio e fornirà una piattaforma per un’azione sinergica verso gli organismi di regolamentazione e standardizzazione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota