Telecom Italia - Ericsson: partnership per servizi in mobilità a Expo 2015

Telecom Italia - Ericsson: partnership per servizi in mobilità a Expo 2015

L’accordo permetterà di contribuire alla realizzazione della Smart City dell’Esposizione Universale accrescendo ulteriormente la qualità dei servizi che saranno resi disponibili per espositori e visitatori.

di: Redazione ImpresaCity del 01/12/2014 10:48

Technology
 
Telecom Italia e Ericsson hanno siglato un accordo di partnership per la fornitura di servizi di rete mobile e soluzioni innovative basati sulle reti 4G e 3G che saranno utilizzati nell’ambito di Expo 2015.
Le soluzioni di Ericsson saranno impiegate da Telecom Italia per contribuire allo sviluppo della prima Smart City del futuro, sostenibile e intelligente, di cui il sito espositivo di Expo 2015 sarà un esempio.
Telecom Italia, infatti, in qualità di Integrated Connectivity and Services Partner di Expo 2015, è impegnata nella realizzazione della Digital Smart City attraverso la dotazione di infrastrutture di rete fissa, mobile e IT, la fornitura di soluzioni tecnologiche di ultima generazione, la gestione dell’operatività e della manutenzione e l’erogazione dei servizi di connettività e traffico relativi a fonia e dati.
L’accordo tra Telecom Italia e Ericsson s’inserisce in un contesto che vede la crescente disponibilità di dispositivi mobili smart e la conseguente più ampia domanda di connettività broadband in mobilità, e permetterà di rispondere alle aspettative sempre più elevate relative alla qualità e alla capacità della rete in particolare in occasione di grandi eventi come Expo 2015.
L’utilizzo di tecnologie broadband allo stato dell’arte permetterà anche di offrire una migliore esperienza d’uso relativa ai servizi di Tv ed entertainment che saranno disponibili per i visitatori.
Ericsson fornirà a Telecom Italia le più avanzate soluzioni di rete mobile (Radio Access Network e Core), consentendole di ottimizzare i servizi offerti ai 20 milioni di ospiti e partecipanti previsti dai vari Paesi.
L’infrastruttura realizzata dovrà garantire ai visitatori giornalieri (in media 140 mila, con picchi previsti di circa 250 mila) e alle migliaia di persone impegnate nelle attività di ricezione e assistenza, la necessaria copertura mobile e tutte le esigenze di connettività.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota