Affidabilità e prezzo, criteri privilegiati di scelta nella stampa 3D

Affidabilità e prezzo, criteri privilegiati di scelta nella stampa 3D

Gartner stima che nel 2015 il numero di unità consegnate raddoppierà nel mondo. La capacità “plug & print” dei modelli contribuirà alla crescita.

di: Redazione ImpresaCity del 07/11/2014 16:20

Technology
 
Il mercato della stampa 3D sta crescendo, anche se per ora non si può che parlare di una nicchia. Le previsioni di Gartner, infatti, sottolineano, è vero, un raddoppio nelle unità vendute per il 2015, ma il numero assoluto sarà di poco meno di 218mila pezzi.
In prospettiva, tuttavia, si profila un mercato dal forte potenziale, perché nel 2018 si venderanno oltre 2,3 milioni di pezzi e anche gli investimenti passeranno da 1,5 miliardi di dollari del 2015 a 13,4 miliardi solo tre anni dopo.
A partire dal prossimo anno, dunque, il settore della stampa 3D pare destinato al grande balzo, anche perché inizieranno a diffondersi modelli sotto i mille dollari. Gartner conferma come il prezzo resti la leva primaria di investimento anche in quest’ambito, ma, salendo la dimensione dell’azienda, entra in gioco anche l’affidabilità delle tecnologie di stampa per il prototyping, la qualità del risultato e il ventaglio di materiali utilizzabili.
La capacità “plug & print” delle stampanti 3D contribuirà significativamente, secondo Gartner, alla crescita, in un contesto di mercato complesso e dove i materiali impiegati non sono certo privi di rischio per la salute. L’anno scorso un gruppo di ricercatori americani e francesi aveva pubblicato una ricerca che metteva in guardia dai pericoli della stampa 3D, soprattutto in termini di emissioni di particelle fini inalabili, che possono provocare infiammazioni respiratorie e danneggiare i sistemi immunitari del sangue.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota