Expo 2015, protocollo di intesa con la Provincia di Biella

Expo 2015, protocollo di intesa con la Provincia di Biella

Letizia Moratti e Lucio Stanca hanno firmato un protocollo di intesa con Roberto Simonetti, presidente della provincia di Biella. L'Expo 2015 si arricchisce di iniziative culturali, artistiche, economiche e scientifiche organizzate sul territorio...

di: Redazione ImpresaCity del 17/03/2010 09:35

Technology
 
Letizia Moratti, Commissario Straordinario del Governo per l'Expo 2015, e Lucio Stanca, amministratore delegato di Expo 2015 S.p.A, hanno siglato lunedì 15 marzo un protocollo di intesa con il presidente della Provincia di Biella, Roberto Simonetti.
In base all'accordo, Expo 2015 S.p.A. e la Provincia di Biella avvieranno un'intensa collaborazione per organizzare congiuntamente iniziative culturali, artistiche, economiche e scientifiche su argomenti che riguardano il tema della manifestazione e che sono di reciproco interesse.
"Oggi mettiamo in campo una accordo pluriennale e vantaggioso per tutti. Il territorio biellese si apre a tutte le opportunità di Expo in termini di diffusione mondiale delle proprie eccellenze, di opportunità di crescita economica e culturale" ha affermato Letizia Moratti. "Simbolo di questa collaborazione tra Biella e Milano è la figura di Sebastiano Ferrero, signore biellese, Amministratore del Ducato di Milano, ideatore del Naviglio di San Cristoforo, progettato da Leonardo nel 1509".
"Biella può ricoprire un ruolo significativo per la sua posizione baricentrica tra Milano e Torino e per la fitta rete di connessioni stradali e ferroviarie che la collegano agli aeroporti di Milano Malpensa e di Torino Caselle. Per le sue prerogative agricole - ha proseguito il sindaco di Milano - la Provincia di Biella è inoltre un'area strategica per il tema di Expo: penso alla produzione di riso DOP di alta qualità".
"L'accordo con la Provincia di Biella - ha commentato Lucio Stanca - testimonia la volontà di consolidare il rapporto tra l'Expo e il territorio, valorizzandone le ricchezze. La Provincia di Biella possiede un patrimonio artistico, culturale e ambientale che si inserisce a buon diritto nel percorso e
nelle opportunità verso Expo 2015. La Provincia di Biella, per la significativa storia tessile industriale, con i suoi itinerari legati all'archeologia industriale, per le sue caratteristiche agricole, può rappresentare un polo territoriale strategico essenziale per la buona riuscita di Expo".
"Sono molto soddisfatto - ha esordito il Presidente Simonetti a seguito della firma - che a meno di un anno dall'inizio della legislatura il Biellese si affacci al di fuori del suo territorio come protagonista del Piemonte Orientale. Residenzialità, know how industriale, capacità di gestione delle acque e agricoltura saranno il fulcro di questa collaborazione fra territorio ed Esposizione Universale. Finalmente il Biellese rinasce".

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota