Expo 2015 a Smirne? Sala e Moratti smentiscono

Expo 2015 a Smirne? Sala e Moratti smentiscono

Giuseppe Sala e Letizia Moratti smentiscono categoricamente l'ipotesi di un subentro di Smirne nell'organizzazione di Expo 2015. Penati: "le parole non bastano".

di: Irene Canziani del 09/09/2010 10:00

Technology
 
Giuseppe Sala e Letizia Moratti sono compatti nello smentire le voci che vorrebbero l'Expo del 2015 affidata a Smirne invece che a Milano.
Le voci di un possibile cambiamento nell'organizzazione della manifestazione erano circolate settimana scorsa in seguito ad un articolo pubblicato sul quotidiano Italia Oggi, dal titolo "Expo Milano addio, spunta Smirne".
Sala ha definito l'ipotesi del subentro della città turca "strana e singolare". "Le voci sono assolutamente tali" ha affermato il direttore generale, in quanto "non si tratta di una trattativa privata tra due città che si possono scambiare una cosa come Expo. Io non sono assolutamente preoccupato".
"Nessuno può cambiare un percorso che non ha ritorno – gli fa eco il sindaco Moratti, commissario straordinario del governo per Expo - c'è un dossier di registrazione da cui non si torna indietro, firmato dal presidente del consiglio e che è stato presentato e stanno andando avanti le procedure del Bie".
Ma le voci non cessano di destare le reazioni dell'opinione pubblica e del mondo politico italiano.
Per Filippo Penati, vicepresidente del Consiglio regionale ed ex presidente della Provincia di Milano, le parole di Sala e della Moratti non sono sufficienti. "Mi auguro che le parole del sindaco Moratti corrispondano al vero – ha affermato Penati - ma da sole non bastano. Perdere l'Expo per Milano e per tutto il Paese sarebbe un'umiliazione insostenibile".
"Mi risulta – ha proseguito - che recentemente a livello governativo si siano valutate le conseguenze, sulla base del regolamento del Bie, di un eventuale rinuncia da parte del governo italiano".
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota