Expo 2015, Milano promossa dal Bie

Expo 2015, Milano promossa dal Bie

Il comitato esecutivo del Bureau international des exposition (Bie) ha concesso la propria raccomandazione positiva all'organizzazione dell'Expo del 2015: fondamentali le lettere di Fondazione Fiera e del gruppo Cabassi.

di: Irene Canziani del 20/10/2010 09:40

Technology
 
L'Expo di Milano ha ricevuto il via libera alla registrazione da parte del comitato esecutivo del Bureau international des exposition (Bie).
Dopo mesi di incertezza e di polemiche, la spedizione di Letizia Moratti, Giuseppe Sala, Roberto Formigoni e Guido Podestà a Parigi ha ottenuto il risultato desiderato.
"Abbiamo ricevuto l'apprezzamento per il dossier e il via libera alla registrazione": questo il primo commento, soddisfatto, del sindaco Moratti, che ha spiegato che "ci sono state sei domande per iscritto e altre a voce. Noi abbiamo fatto una presentazione molto dettagliata, che già rispondeva alle richieste".
Ormai è fatta, quindi, anche se da un punto di vista formale la "raccomandazione positiva" ricevuta ieri deve ancora essere ratificata ufficialmente nel corso della dell'assemblea generale dei 155 Paesi membri del Bie (che si terrà il prossimo 23 novembre).
Nella riunione di ieri, le obiezioni più grandi dei rappresentanti dell'organismo, com'era prevedibile, hanno riguardato la questione delle aree su cui si svolgerà la manifestazione, a lungo dibattuta nel nostro paese. Ma l'empasse è stato superato dal momento che, come ha riconosciuto il presidente del Comitato, Steen Christensen, "i documenti confermano che l'acquisizione dei siti è sicura". Una parte importante, dunque, è stata quella giocata dalle lettere di Fondazione Fiera e gruppo Cabassi, che hanno accolto settimana scorsa le richieste del sindaco di Milano.
"È stato utile essere tutti insieme a Parigi per far comprendere che l'impegno di Expo è corale così come sono state sempre corali le scelte che abbiamo fatto, anche nel confronto di letture diverse, che portano però un arricchimento complessivo" ha commentato il presidente della provincia di Milano Podestà.
"La cosa importante di oggi è che saremo in condizione di definire in modo contrattuale i rapporti che ora stiamo avendo in via informale", ha concluso l'amministratore delegato di Expo 2015.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota