L'Expo 2015 lascerà all'Italia un importante centro di ricerca

L'Expo 2015 lascerà all'Italia un importante centro di ricerca

Il Centro sarà fulcro e motore dei programmi di cooperazione internazionale su ambiente e alimentazione che Expo promuoverà nei prossimi anni.

di: Redazione ImpresaCity del 11/03/2013 12:30

Technology
 
Grazie ad un protocollo d’intesa firmato con il ministero dell’Ambiente, l’Esposizione Universale lascerà in eredità un polo internazionale di studio sull’ecologia e la sicurezza alimentare.
“Il centro sarà un'infrastruttura che rimarrà dopo l’Expo per la comunità internazionale”, ha spiegato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini.
L’International Center Food and Environment Security (CF&E) sarà un centro permanente di ricerca scientifica per la nutrizione e lo sviluppo sostenibile, un punto di riferimento per gli studiosi e gli esperti di tutto il mondo in cui approfondire e sperimentare nuove soluzioni per risolvere i più urgenti problemi legati all’ambiente e allo squilibrio di risorse energetiche e alimentari tra Nord e Sud del pianeta.



“Ci eravamo posti l’obiettivo di qualcosa che non finisse con l’Expo - ha dichiarato l’AD Giuseppe Sala -. Il Centro sarà aperto agli enti locali, alle università e agli istituti che vorranno partecipare”.
Tra i principali compiti del Centro, quello di valorizzare programmi di sviluppo sostenibile a livello internazionale e di diffondere conoscenza e informazione. Si farà, infatti, promotore di progetti di formazione sulla sicurezza alimentare e ambientale per i Paesi in Via di Sviluppo, realizzati dal Ministero dell'Ambiente, coinvolgendo agenzie e organizzazioni internazionali - dalla Fao all'Unesco – nonché fondazioni e imprese.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota