Hotmail lascia il posto a Outlook.com

Hotmail lascia il posto a Outlook.com

Il nuovo sistema di posta elettronica di Microsoft è uscito dalla fase di test e ora parte la migrazione per i 300 milioni di utenti nel mondo.

di: Roberto Bonino del 23/02/2013 16:30

Technology
 
Un cambiamento storico sta avvenendo nel mondo dei servizi di posta elettronica. Microsoft, infatti, ha deciso di mandare definitivamente in soffitta Hotmail, per far posto al nuovo Outlook.com. Lanciato nel lontano 1996, Hotmail era in predicato di cedere il posto al nuovo arrivato già da tempo e la sua sparizione completa è attesa più o meno entro l’estate.
Il successore, appena uscito dalla fase di test, vedrà accelerata  proprio vantaggio la migrazione anche grazie alla disponibilità di un data center dedicato, che dovrà occuparsi di un passaggio che interessa quasi 300 milioni di utenti. La migrazione era già possibile in modo facoltativo, ma ora diventerà obbligatoria per chi vorrà continuare a utilizzare il servizio di Webmail messo a disposizione da Microsoft. Circa 60 milioni di internauti, peraltro, 20 dei quali nuovi iscritti, hanno già eseguito il passaggio da luglio 2012 a oggi, pur avendo a disposizione solo una versione beta.
Si tratta di un lifting senza precedenti negli ultimi otto anni, dopo l’ultimo aggiornamento di Hotmail, che peraltro da allora ha perso terreno in termini di comodità ed ergonomia. La presentazione grafica di Outlook.com è ispirata inevitabilmente a Windows 8 e alla Modern Ui, ma anche all’aspetto che caratterizza la suite Office 2013. L’interfaccia è anche adattata al controllo touch.
Tra le novità più significative, si segnala un modulo per le discussioni in tempo reale, accoppiato a una spinta interazione con Skype. È stato anche aggiunto un menu facilitato per l’accesso al calendario, la lista dei contatti e lo spazio di memoria online Skydrive. Un sistema di filtraggio automatico permette di distinguere fra i messaggi personali e quelli derivati da invii massicci, tipici della pubblicità indifferenziata, delle liste di diffusione e delle notifiche che provengono dai social media.
Il nuovo Outlook.com può interagire con gli account Google ed è connesso ai flussi Facebook, Twitter e ai profili LinkedIn, senza dimenticare Gmail, nella sostanza come nella forma. Adattato alle nuove modalità di consumo, soprattutto in mobilità, il servizio di Microsoft è accessibile non solo via browser, ma anche su terminali Windows Phone, Android e iOs (Exchange ActiveSync).
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota