Logo ImpresaCity.it

BMC Software gestisce il Sistema Informativo dell'Arma dei Carabinieri

La società mette a disposizione del progetto la tecnologia Business Service Management e l'approccio metodologico ITIL.

Autore: Redazione PMI

Parte in questi giorni il progetto di System e Network Management sviluppato per l'infrastruttura informatica dell'Arma dei Carabinieri da BMC Software, che ha vinto una gara pubblica indetta a livello europeo nel 2004. L'obiettivo è quello di realizzare, entro il 2009, la centralizzazione della gestione del Sistema Informativo di tutta l'Arma dei Carabinieri.
Alla base del progetto la tecnologia BSM (Business Service Management) della società, a cui si abbina l'approccio metodologico allineato alle best practice ITIL. 
L'architettura adottata ha previsto interventi sia a livello periferico, sia centrale; nel primo caso è stato predisposto il software necessario alla raccolta e all'elaborazione degli eventi di allarmistica e di monitoraggio, tramite l'istallazione di "sonde" nei reparti interessati: il Comando generale dell'Arma (200 server, 1500 client, 50 apparati attivi), il Centro Nazionale Amministrativo di Chieti, i Comandi Interregionali, dislocati a Milano, Roma, Napoli, Messina e Padova, tutti i Comandi Regionali, i Comandi Provinciali, tutti i Comandi di Compagnia (presenti in 500 Comuni ad alta densità abitativa) e, infine, tutti i Comandi di Stazione (presenti presso 5000 Comuni).A livello centrale si +è provveduto alla configurazione dell software di gestione, secondo parametri e livelli di servizio preconfigurati. Circa 20 workstation grafiche, dislocate presso il Comando Generale, sono attivate per svolgere le funzioni di console di management centrale, altrettanti PC svolgeranno la funzione di console periferiche presso il CNA di Chieti e presso tutti i Comandi Regionali.
Il progetto crescerà nel corso del tempo, con l'obiettivo di condurre l'infrastruttura informatica dell'Arma dei Carabinieri a un livello sempre più sofisticato di gestione dei processi in funzione della loro maggiore o minore criticità per l'Arma dei Carabinieri e del loro impatto sui servizi applicativi, rivolti sia ad utenti esterni sia ad utenti interni.    
Pubblicato il: 19/08/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione