Logo ImpresaCity.it

Accenture studia il costo dei resi

Da una recente ricerca risulta che i prodotti resi dopo l'acquisto costano ai rivenditori europei 7,3 miliardi di Euro, per test, riparazioni, re-imballaggi e rivendita.

Autore: Redazione PMI

Da una recente  ricerca di Accenture emerge che circa il 4% dei prodotti acquistati in Europa nel 2007 sono stai resi, per differenti cause e, di questi, tre quarti sono stati acquistati presso negozi al dettaglio, mentre il 16% è invece stato comprato online.
I prodotti resi sono in prevalenza quelli tecnologicamente più complessi, come PC e laptop, telefoni cellulari, lettori Mp3, Gps e DVD player.
Il dato positivo è che il 15-20% dei prodotti resi, una volta testati, non risulta né danneggiato né malfunzionante; dato confermato da rivenditori e produttori secondo cui "il tasso di prodotti danneggiati o non funzionanti al momento dell'acquisto si aggira intorno al 5%".
La ricerca, inoltre, evidenzia che i resi influenzano in modo negativo più la marca del prodotto che il rivenditore: il 30% infatti ritiene che dopo il proprio reso non acquisterà prodotti della stessa marca.
I clienti riportano la merce acquistata ai negozi prevalentemente per un malfunzionamento durante l'uso (nel 44% dei casi) perché il prodotto acquistato non funziona come ci si aspettava (28%); prodotti danneggiati o rotti al momento dell'apertura (20%). C'è anche chi rende il prodotto per una questione di semplice "rimorso" sull'acquisto (6%).
Accenture stima che il prezzo totale pagato dai rivenditori per i resi (a causa di test, riparazioni, re-imballaggio, rivendita) in Europa nel 2007 si è aggirato intorno ai 7,3 miliardi di Euro. Per ottimizzare le strategie di riparazione e resa, visto che è dimostrato che la maggior parte dei resi è potenzialmente preventivabile, Accenture ha stilato cinque regole per le aziende: focalizzarsi nell'infondere ai clienti le giuste aspettative intorno ai prodotti; supportare il prodotto sia prima della vendita che dopo, proponendo alternative alla resa; implementare strategie per identificare i resi che una volta testati non hanno dimostrato problemi in modo da indirizzarli all'inventario il prima possibile; registrare sempre il feedback dei clienti;  guardare con attenzione all'opportunità di condividere le responsabilità.   
Pubblicato il: 28/07/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione