Logo ImpresaCity.it

Un accordo globale unisce Oracle a Reply

Le due società impegnate in un progetto di co-sviluppo per industrializzare l'integrazione del processo Order-To-Cash tra Oracle Siebel CRM e Oracle E-Business Suite.

Autore: Redazione PMI

Nell'headquarter californiano di Oracle alcuni esperti di Reply stanno collaborando con il team di sviluppo Application Integration Architecure (AIA), con l'obiettivo di industrializzare l'integrazione del processo Order-To-Cash tra Oracle Siebel CRM e Oracle E-Business Suite.
Si tratta di una collaborazione di co-sviluppo a livello globale per creare soluzioni basate sulla piattaforma open standard Oracle Application Integration Architecture in grado di integrare i processi di business attraverso le applicazioni Oracle, terze parti e proprietarie.
Oracle AIA è parte di Oracle Fusion Middleware e offre ai clienti l'integrazione delle applicazioni, attraverso integrazioni pre-costituite e pre-pacchettizzate chiamate Process Integration Packs.
Secondo l'accordo  Oracle e Reply collaborano strettamente allo sviluppo di una soluzione Oracle, per la precisione alla prossima versione di Oracle Pre-built Order-to-Cash Process Integration Pack, che includerà capacità per la configurazione dei prodotti complessi, la verifica della disponibilità a magazzino, la gestione automatizzata  degli ordini, la sincronizzazione dei prezzi e la verifica dello stato degli ordini in tempo reale. 
"Molte aziende si trovano a fare i conti con la difficoltà di definire e standardizzare i processi di business che incidono in maniera sensibile sui costi di applicazioni multiple", ha dichiarato Jose Lazares, vice president, Application Development di Oracle.
"Il nostro approccio mira e coinvolgere partner selezionati che, come Reply, hanno maturato sul mercato specifiche competenze su determinati processi, per sviluppare con noi un'integrazione di prodotti best practice e pre-costituita, mettendoli a disposizione dei clienti in maniera più rapida ed economica"."Siamo orgogliosi", ha dichiarato Tatiana Rizzante, Amministratore Delegato e Chief Technology Officer di Reply, "di essere uno dei partner scelti da Oracle a livello mondiale per prendere parte a un'iniziativa di co-sviluppo dei prodotti Oracle AIA".  
Pubblicato il: 19/03/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione