Logo ImpresaCity.it

Servizi cognitivi per la gestione del rischio e la compliance

Disponibile un primo set di soluzioni dedicate a gestire il rischio e la compliance delle organizzazioni finanziarie

financial-services-sectors.jpg
Compliance, sicurezza e gestione del rischio. E' questo il contesto cui fanno riferimento le soluzioni cognitive basate su Watson rese disponibili da Ibm. Secondo quest'ultima la gestione del rischio e la compliance sono attività sulle quali aziende sono costrette a spendere somme considerevoli. A livello globale si calcola che le organizzzioni dei servizi finanziari spendano una cifra prossima ai 270 miliardi di dollari e continuerà ad aumentare.

"Per rafforzare la fiducia, le istituzioni finanziarie devono analizzare le informazioni per monitorare rischi e conformità, ha affermato ha affermato Bridget van Kralingen, vicepresidente senior, IBM Industry Platforms. Nessun individuo o organizzazione può farlo da solo in modo adeguato, e così nuovamente IBM sta proponendo un nuovo tipo di calcolo – il calcolo cognitivo - per aiutare i professionisti a operare in modo più efficace".

Promontory Financial Group, una società IBM specializzata nella gestione di rischi e conformità normative, ha inizialmente istruito Watson su 60.000 riferimenti a fonti normative. Watson ha anche iniziato a esaminare transazioni e casi relativi a potenziali crimini finanziari. Il risultato è un set di soluzioni cognitive che sono state progettate per offrire ai professionisti assistenza nel prendere decisioni più adeguate al rischio e alla conformità con maggiore velocità. Nel tempo, saranno aggiunti altri set di dati che consentiranno al machine learning e alle capacità analitiche proprie di Watson Financial Services di espandere ulteriormente e migliorare le informazioni che saranno rese disponibili ai professionisti.

"La velocità e il volume delle informazioni che le istituzioni finanziarie devono gestire è scoraggiante e in rapida crescita, ha affermato Gene Ludwig, fondatore e amministratore delegato del  Promontory. Ecco, quindi, che abbiamo deciso di incorporare la nostra esperienza sulla regolamentazione in Watson in modo che un ampio gruppo di professionisti possa trarre vantaggio da queste conoscenze e aiutare le proprie organizzazioni a operare in modo più efficace ed efficiente".

Le soluzioni sono disponibili per i clienti del settore, molti dei quali hanno già lavorato con IBM e Promontory per affrontare le loro esigenze di rischio e di conformità. "Le crescenti richieste da parte delle autorità di regolamentazione di report più complessi hanno posto all'industria bancaria una sfida tecnica impegnativa", ha dichiarato Rita Gnutti, responsabile dei modelli interni del rischio di mercato e di controparte di Intesa Sanpaolo. "Lavorando con partner come IBM, possiamo essere più sicuri che il nostro approccio rigoroso e coerente al Risk Modelling e al reporting soddisfi i più recenti requisiti normativi della FRTB".
Pubblicato il: 14/06/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Stampanti e gestione documentale

speciali

Quale futuro per le applicazioni d’impresa?