Logo ImpresaCity.it

Data Center, Microsoft annuncia l'espansione in Africa

Nel 2018 verranno resi operativi in Africa due data center, uno a Città del Capo e l'altro a Johannesburg

Autore: Redazione

Microsoft ha annunciato che nel 2018 si realizzerà l'espansione della rete di data center con l’inaugurazione di due nuove cloud region africane che saranno servite attraverso una coppia di data center, uno a Città del Capo e l'altro a Johannesburg (Sudafrica). Con queste due nuove entry il numero di data center Microsoft presenti in tutto il mondo raggiungerà quota 40 (vedi grafico)

azure-data-centres-2436-1-768x343.jpg
I data center erogheranno i classici servizi e software sulla nuvola di Microsoft, vale a dire tutto l’insieme di strumenti di Azure e popolari suite come Office 365 e Dynamics 365. A lavori completati, l’azienda a stelle e strisce potrà contare su 40 regioni a livello globale. “Più di qualsiasi altro fornitore cloud”, ha sottolineato in un blog post Scott Guthrie, executive vice president, Cloud and Enterprise Group di Microsoft.

Gli altri due principali provider in ambito pubblico, Google e Amazon Web Services, dispongono rispettivamente di 8 e 16 regioni. Grazie ai nuovi data center, le imprese africane, così come sviluppatori ed enti potranno accelerare lo sbarco sulla nuvola con servizi a latenza ridotta. Fino ad oggi, infatti, i clienti locali dovevano collegarsi alle sale macchine europee, con un sensibile allungamento dei tempi di erogazione delle risorse.

Teoricamente, quello africano è un mercato sconfinato e ancora praticamente inesplorato da questo punto di vista. Dopo l’inevitabile saturazione della Cina e l’impetuosa crescita indiana, che sia questo continente la prossima area su cui i colossi dell’It decideranno di puntare? “Pochi posti al mondo sono oggi così dinamici e variegati come l’Africa”, ha infatti scritto Guthrie. “In questo contesto, vediamo grandissime opportunità per un’accelerazione dell’innovazione impressa dal cloud, oltre che come supporto per le persone che stanno lavorando per trasformare il proprio business, esplorare nuove opportunità imprenditoriali e aiutare nella risoluzione di alcuni fra i problemi più difficili del mondo”.

Secondo il sito Data Center Map, attualmente in Africa si trovano 53 data center in colocazione, disseminati in 11 Paesi. A fare la parte del leone è ovviamente il Sudafrica, con 21 siti, seguono poi le Mauritius (7), la Nigeria (6), Kenya e Marocco (5 a testa). Numeri risicatissimi se confrontati, ad esempio, con l’Europa occidentale (1.099) e America del Nord (1.836). Ma il segnale di Microsoft potrebbe essere l’inizio di una nuova fase di sviluppo.  
Pubblicato il: 19/05/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione