Logo ImpresaCity.it

L'intelligenza artificiale dalla tecnologia al mercato

Idc rileva come le spese mondiali in soluzioni cognitive siano cresciute quasi al 60% nell'ultimo anno.

Autore: Redazione ImpresaCity

Gli investimenti mondiali consacrati ai sistemi cognitivi e di intelligenza artificiale dovrebbero raggiungere i 12,5 miliardi di dollari quest'anno. La previsione si trova nell'ultima guida sul tema pubblicata da Idc, che rileva come l'aumento rispetto al 2016 sfiori il 60%.
Le spese mondiali in soluzioni cognitive e legate all'Ia continueranno a mantenere un tasso di crescita importante anche nei prossimi anni, che l'analista stima mediamente del 54% fino al 2020, quando il valore totale supera i 46 miliardi di dollari.
Secondo Idc, le applicazioni basate sull'informatica cognitiva e il deep learning sono destinate a trasformare il modo in cui consumatori e imprese lavorano, apprendono e giocano. Esse offrono strumenti e capacità necessarie per fornire previsioni, raccomandazioni e assistenza intelligente, grazie all'utilizzo di sistemi cognitivi, di learning machine e di intelligenza artificiale.
Dal punto di vista tecnologico, gran parte delle spese del 2017 (4,5 miliardi di dollari) raggruppa le applicazioni industriali in grado di apprendere, scoprire e offrire raccomandazioni o previsioni. Le piattaforme di informatica cognitiva, che forniscono strumenti e tecnologie per analizzare, organizzare, accedere e fornire servizi di supporto basati su una gamma di informazioni strutturate o meno genereranno investimenti di circa 2,5 miliardi di dollari.
Le spese legate a servizi informatici e alle imprese legati alla cognizione avranno un valore superiore a 3,5 miliardi di dollari, mentre gli acquisti dedicati a server e storage raggiungeranno 1,9 miliardi di dollari.
I casi di utilizzo più comuni riguardano la gestione della qualità e dei sistemi di raccomandazioni, diagnostica ed elaborazione, agenti automatici per il servizio alla clientela, sistemi automatici di prevenzione delle minacce e di analisi delle frodi. Queste categorie di applicazione raggiungeranno un valore superiore alla metà delle spese totali legate all'intelligenza artificiale nel 2017. Fino al 2020, l'area destinata ad avere una crescita più rapida riguarderà la sicurezza pubblica.
I mercati fortemente regolamentati, come i servizi bancari e quelli di investimento in valori mobiliari, saranno i più attivi in materia di utilizzo e rappresenteranno un quarto delle spese mondiali. Le esigenze in termini di compliance sono fattori chiave per comparti che sono alla ricerca di innovazioni per la prevenzione e rilevazione di frodi ed esposizioni ai rischi.
Dal punto di vista geografico, infine, gli Stati Uniti sono attualmente il più grande mercato per le spese di intelligenza artificiale. La zona Emea si trova al secondo posto, ma la forte crescita delle spese in aria Asia-Pacifico porterà al loro sorpasso entro il 2020.
Pubblicato il: 14/04/2017

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni